Rifiuti abbandonati nella golena del Piave: ecovandali multati

La Polizia locale di Maserada ha sanzionato con una multa da 600 euro due persone accusate di aver abbandonato decine di chili di rifiuti a pochi metri di distanza dal fiume

In foto i rifiuti abbandonati

La Polizia locale di Maserada sul Piave, ha emesso una multa di 600 euro nei confronti di due persone, responsabili dell’abbandono nel territorio di una gran quantità di rifiuti domestici nell'area golenale del Piave, a lato della strada sterrata sul prolungamento di via Matteotti.

L’indagine è partita dalle segnalazioni di alcuni cittadini, su due accumuli di rifiuti abbandonati. Arrivati sul posto, gli agenti della Polizia locale hanno trovato decine di chili di rifiuti sparsi su una superfice di circa 10 metri quadrati in un luogo particolarmente isolato nella golena del Piave. Si tratta di un’area vicina a una strada sterrata, dove è vietato il transito alle auto, percorsa solitamente da persone che amano fare sport e lunghe camminate vicino al Piave. Le indagini della Polizia locale sono continuate con l’analisi dei rifiuti, in mezzo ai quali sono stati trovati una serie di documenti utili per risalire all'identità dei responsabili. Alla fine le testimonianze di alcuni passanti e l’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza comunale, hanno permesso ai vigili di individuare con certezza i due ecovandali. 

IMG_RIFIUTI 2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è la prima volta che la Polizia locale di Maserada ha a che fare con casi di questo tipo. E' di poche settimane fa la segnalazione alla Procura della Repubblica di due attività, presunte responsabili dell’abbandono di rifiuti sempre in un’area periferica di Maserada sul Piave e nell’area vicino al Piave: in quel caso, trattandosi di rappresentanti di altrettante persone giuridiche, l’abbandono è stato perseguito dal Codice Penale e si è proceduto con due comunicazioni di notizie di reato alla Procura della Repubblica. Il controllo del territorio da parte della Polizia locale di Maserada proseguirà anche nelle prossime settimane per ridurre l’attività di abbandono di rifiuti nel territorio e assicurare un ambiente sano e protetto a tutta la collettività: attività fortemente incoraggiata e sostenuta dall'amministrazione comunale rappresentata dal sindaco Lamberto Marini e dall'assessore all'ambiente Ketty Pattaro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio all'azienda agricola Vaka Mora: a fuoco 500 balle di fieno

Torna su
TrevisoToday è in caricamento