La Cina è vicina: Asolo sigla l'accordo con il distretto di Yanta

Promozione turistica e cultura i punti alla base dell'intesa siglata dal sindaco Mauro Migliorini nella città di Xi'an, capolinea orientale della storica Via della Seta

Il sindaco Mauro Migliorini è rientrato dal viaggio in Cina, compiuto con la delegazione dell’associazione Città Murate del Veneto in collaborazione con l’ente nazionale italiano del turismo (Enit) per promuovere l’offerta turistica, culturale ed enogastronomica di alcuni tra i più suggestivi borghi della regione, portando nel borgo un’importante occasione di collaborazione.
 
La città di Xi’an, capolinea orientale della Via della Seta, è sede permanente dell’organismo di gestione e amministrazione di cultura e turismo cinese: il legame con la “città dai cento orizzonti” si basa sulla comune attenzione e nel comune investimento culturale. Lo scorso 4 dicembre il sindaco del Comune di Asolo Mauro Migliorini ha siglato con il vicesindaco della città di Xi’an Li Zhanliang un protocollo di intenti che prevede che Asolo venga promossa nel distretto di Yanta attraverso i circuiti locali a 360 gradi, mettendo in evidenza la sua attrattività per quanto riguarda turismo, attività imprenditoriali, artigianato e produzioni locali. L’occasione è stata offerta dalla partecipazione al viaggio in Cina dal 2 all’11 dicembre con l’associazione Città Murate del Veneto e l’assessore regionale Giuseppe Pan per promuovere, in collaborazione con l’Ente nazionale italiano del turismo (Enit), l’offerta turistica, culturale ed enogastronomica di alcuni tra i più suggestivi borghi della regione. Già prima della partenza della delegazione il Dipartimento Turismo di Xi'an aveva anticipato il desiderio di sottoscrivere un accordo di collaborazione turistica con Asolo e Cittadella, per promuovere le due città attraverso i propri circuiti turistici, incontrando subito il favore dell’amministrazione comunale asolana.

Nella città di X'ian si è svolto il convegno di promozione turistica, culturale ed enogastronimica dedicato all'Italia e in particolare al Veneto. Il convegno è stata l'occasione per presentare le realtà delle città murate del Veneto con la loro storia, i loro tesori d'arte e le loro eccellenze culinarie. Alla manifestazione le autorità del Comune di X'ian e alcuni rappresentanti del Governo Cinese, oltre a 95 giornalisti delle principali testate e buyer, hanno avuto l'opportunità di conoscere il Veneto, I suoi borghi più suggestivi e i loro prodotti. L’incontro tra la “città dai cento orizzonti” e la città dello Yanta, capolinea orientale della Via della Seta, è avvenuto in nome della comune attenzione per la cultura e della convinzione che  la cultura sia in grado di muovere il turismo: Asolo, museo a cielo aperto, ha fatto dell’offerta culturale un il suo biglietto da visita a livello internazionale, mentre Xi’an è sede permanente dell’organismo di gestione e amministrazione di cultura e turismo cinese. L’accordo rappresenta per Asolo un’occasione di visibilità molto importante, valutato tra l’altro che la città di Xi’an conta 8 milioni e mezzo di abitanti. L’accordo prevede l’attivazione di scambi, attività di cooperazione, tutela del patrimonio culturale, monumentale e ambientale. «Abbiamo potuto incontrare una Cina che non ci aspettavamo, - spiega Migliorini - lontana dagli stereotipi a cui siamo abituati, attenta alla cultura, all’ambiente, alla sostenibilità e ad un approccio turistico lento e rispettoso. Si tratta di un bacino molto interessante e le loro aspettative sono in linea con quanto Asolo offre: sono certo che l’accordo sia il punto di partenza per uno scambio proficuo e stimolante».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento