Ai Pioppi: il parco divertimenti a elettricità zero festeggia i 50 anni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

A Nervesa della Battaglia, immerso tra i boschi del Montello, vi è un parco giochi speciale: quello dell’osteria “Ai Pioppi” che quest’anno compie ben 50 anni. Era infatti il 15 giugno 1969 quando Bruno Ferrin con la moglie Marisa Zaghis costruì la prima giostra, e da allora non si è più fermato. Ora il parco ne conta ben 40 tutte azionate unicamente dal movimento e dalla forza di chi le utilizza. Il 50esimo compleanno verrà festeggiato all’interno del parco Sabato 15 giugno 2019. Insieme allo staff, alle autorità ed ai componenti della famiglia, verrà consegnato l’attestato a Bruno Ferrin in onore dei 50 anni di instancabile creatività. Inoltre, per le tante persone che ogni weekend decidono di passare qualche ora al parco per mangiare e giocare, ci sarà la possibilità di ricevere la borsa ed il book che racconta questa incredibile storia attraverso immagini e parole di Bruno. Un importante avvenimento unito ad un nuovo logo, un nuovo sito web che verrà pubblicato per l’occasione ed alla diretta Facebook dei momenti principali della giornata. “Voglio essere ricordato per aver regalato almeno un’ora di divertimento a tutti, grandi e piccoli”. Queste le parole di Bruno Ferrin ed il motivo che lo ha portato in 50 anni ad ideare e costruire a mano tutte le sue attrazioni, dalla prima altalena fino al pendolo, l’ultimo grande progetto che permette di scendere fino a 100km/h. Attrazioni che popolano un parco divertimenti ad elettricità zero che si affiancano all’osteria e che ogni anno attirano oltre 30 mila persone provenienti da ogni parte del mondo.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento