Atletica trevigiana in lutto: è morto il professor Aldo Masi

Grave lutto nel giorno di Natale. Residente nel quartiere di San Liberale, Masi ha perso la vita a 78 anni per una malattia incurabile. E' stato per anni la voce dell'atletica di Marca

Aldo Masi in una foto d'archivio (Immagine tratta dalla pagina Facebook di Fidal Veneto)

Un grave lutto ha colpito il mondo dell'atletica trevigiana proprio nel giorno di Natale. Il professor Aldo Masi, per decenni "voce" e anima di infinite attività legate al mondo della corsa campestre e di tantissime altre competizioni dell'atletica giovanile, è morto a 78 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli ultimi mesi era stato ricoverato a Casa dei Gelsi per una grave malattia che non gli ha lasciato alcuna via di scampo. Diplomato all’Isef e laureato in Lettere, Aldo Masi ha frequentato i campi di atletica sotto molteplici ruoli: insegnante di educazione fisica, allenatore, dirigente e giudice di gara. Persona amatissima, non solo nell'ambiente sportivo giovanile, Masi e il suo inseparabile microfono sono stati per anni il simbolo dell'atletica veneta cresciuta nel segno di tantissimi giovani accompagnati dalla sua voce inconfondibile. Negli ultimi anni, per colpa della malattia e dell'età avanzata, lo si vedeva sempre meno a gare e incontri ma, fino all'ultimo, ha continuato a seguire i risultati delle squadre trevigiane a testimonianza della sua enorme passione. «Non c’era atleta, campione o no, a cui non avesse riservato una citazione, una stretta di mano, un sorriso, un consiglio. Un autentico maestro. Aldo, ci mancherai» è il commovente ricordo della Fidal Veneto. Solo due anni fa, nel 2017, Masi aveva ricevuto il Premio alla carriera per la sua vita dedicata allo sport durante la Festa della Fidal provinciale. La data dei funerali verrà annunciata nelle prossime ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Macabro ritrovamento in serata: scoperto un cadavere vicino al Melma

  • Cronotachigrafo "truccato" e mezzo sovraccarico: camionista stangato

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento