Altivole, oltre 179mila euro di contributi per attività scolastiche

Ben 110mila euro alle scuole dell’infanzia, di cui 60mila euro in aiuti alle famiglie

Il sindaco Chiara Busnardo

Oltre 179mila euro di contributi a sostegno delle attività scolastiche, sportive e sociali del territorio. Il Comune di Altivole nel 2019 ha versato complessivamente 179mila 144 euro ad enti e associazioni che contribuiscono a migliorare i servizi. La voce di bilancio più rilevante riguarda i contributi per le scuole dell’infanzia, pari a 101mila euro, di cui 11mila euro di contributo straordinario derivante dall’intero ammontare della riduzione volontaria agli stipendi 2019 degli amministratori.

«Una decisione assunta da un po’ di anni di cui andiamo orgogliosi e che rinnoviamo per i prossimi anni»: spiega il sindaco Chiara Busnardo. In particolare, dei 101mila euro, il Comune ha riconosciuto 60mila euro come contributi alle famiglie residenti con figli frequentanti le scuole dell’infanzia. «Il problema del calo demografico va affrontato sostenendo le famiglie -sottolinea il sindaco Busnardo- il nostro impegno in questo senso continuerà anche nel 2020». La seconda voce di contributi per entità è quella per aiutare le associazioni sportive, per un totale di 42mila 750 euro. «Continueremo a sostenere lo sport come principale e preziosa forma di socializzazione – aggiunge il primo cittadino Busnardo- ringraziamo le nostre associazioni sportive che continuano a crescere, in particolare quelle che promuovono lo sport fin dall’infanzia, tra cui l’a.s.d. Altivolese Maser, che con i suoi 300 tesserati è l’associazione sportiva della Marca con il più alto numero di iscritti e punta molto sui giovani. Ma anche l’Asolo Altivole Riese Volley, realtà della pallavolo femminile che sta prendendo sempre più piede, il gruppo sportivo di Caselle, la polisportiva di San Vito, l’unione ciclistica Caselle e l’a.s.d. Postumia Dino Liviero Ciclismo».

Diversi i contributi versati ad associazioni di volontariato per attività sociali, tra cui 6mila euro all’associazione “Solidarietà” e 11mila alla Pro Loco. «Tra i nostri fiori all’occhiello a cui abbiamo riconosciuto anche un contributo straordinario ci sono inoltre i volontari della Protezione Civile - aggiunge il primo cittadino - che garantiscono la sicurezza in tutte le manifestazioni oltre a presidiare il tratto di via Kennedy chiuso alle auto dalle 7.45 alle 8.05 davanti alla scuola primaria a Caselle, sperimentazione che è partita a fine novembre e che sta funzionando bene rendendo sicuro l’accesso dei bambini a scuola».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sindaco con volontari protezione civile-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento