Amianto a pochi metri da scuole e case: Zanoni incontra i residenti

Lunedì 19 novembre, a Meduna di Livenza, il consigliere del Partito Democratico ha organizzato un incontro con i cittadini per discutere di una situazione ancora problematica

Il caso della ex Cdm e dei tetti di amianto in degrado, a pochi metri dalle scuole elementari e medie, tornano sotto i riflettori. Lunedì 19 novembre a Meduna di Livenza si terrà un importante incontro pubblico con il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni e Marina Lecis, vicepresidente Isde-Medici per l’ambiente sezione Veneto.

«La situazione è preoccupante, soprattutto dopo quanto accaduto a luglio di due anni fa, con una tromba d’aria che ha provocato la caduta di alcune parti della copertura in eternit. Eppure, a fronte delle proteste dei residenti e dell’opposizione in Consiglio comunale, l’amministrazione non ha ancora fatto niente. Anzi, il sindaco leghista, l’onorevole Fantuz, se l’è presa con me perché ho denunciato il tutto - spiega l’esponente dem che a Venezia, dove è vicepresidente della commissione Ambiente, ha anche presentato un’interrogazione ancora in attesa di risposta - Dovrebbe pensare invece a come far bonificare l’area, con 2800 metri quadri di eternit a ridosso di scuole medie ed elementari, con centinaia di bambini, e centinaia di abitazioni: l’ultimo intervento risale ormai all'agosto 2016». L’incontro, organizzato dall'associazione Impegno e azione per un mondo sostenibile e dalla lista civica La tua Meduna, è in programma lunedì prossimo alle 20.45 all'auditorium comunale del Palazzo Michiel Loredan, in via Vittorio Emanuele 13. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento