Veritas cerca nuovi netturbini: pronti 140 posti di lavoro

Due bandi per candidarsi come operatori ecologici. L’ultima analoga selezione risale a quattro anni fa. Iscrizioni entro il 30 agosto. A novembre la graduatoria finale

Foto d'archivio

E’ pubblicato sul sito ufficiale di Veritas il nuovo bando per la selezione di netturbini da impiegare nei 34 Comuni dove Veritas gestisce i servizi di igiene urbana. Un territorio con oltre 800mila residenti a cui vanno aggiunte oltre 40 milioni di presenze turistiche.

La selezione è stata approvata anche dai sindaci del territorio metropolitano di Venezia. Possono partecipare al bando i cittadini di un Paese Ue o in possesso di regolare permesso di soggiorno, di età superiore a 18 anni, in possesso della licenza media inferiore (o titolo straniero equiparato), con un’adeguata conoscenza della lingua italiana parlata e scritta, privi di condanne penali, e che non siano stati licenziati, destituiti o dispensati per motivi disciplinari da un precedente impiego. Nel caso siano in possesso del solo titolo di pilota motorista o della patente nautica da diporto, dovranno conseguire la patente B entro 6 mesi dalla pubblicazione della graduatoria. Titoli preferenziali saranno considerati precedenti analoghe esperienze e il possesso della patente C e della carta di qualificazione del conducente per il trasporto di merci (CQC - merci), un’abilitazione che consente di svolgere attività professionale legata all’autotrasporto. Il possesso di queste ultime permetterà una più rapida crescita economico-professionale.

La domanda di partecipazione deve essere inviata con raccomandata a/r o consegnata a mano all’Ufficio protocollo di Veritas, Santa Croce 489, 30135 Venezia entro le 12 di venerdì 30 agosto. Inoltre, può essere inviata con posta elettronica certificata (sempre entro la stessa data) a protocollo@cert.gruppoveritas.it. La procedura di selezione avverrà secondo le modalità stabilite nel bando. Entro novembre sarà resa nota la graduatoria dei candidati ammessi, valida tre anni, dalla quale Veritas attingerà per coprire il turn over aziendale (accelerato da Quota 100) e far fronte alla stagionalità. I primi operatori saranno assunti a dicembre, con Ccnl dei Servizi ambientali e inquadramento in base ai compiti assegnati, alla tipologia dei mezzi da condurre e dell’ambito territoriale in cui l’attività sarà svolta. Prima di prendere servizio, le persone saranno formate sulle norme di sicurezza del lavoro, di prevenzione dagli infortuni e sulle modalità del servizio che dovranno svolgere. A seconda dei casi, i dipendenti potranno essere affiancati a colleghi più anziani, così da conoscere il territorio e le procedure. Il lavoro nei servizi pubblici è per Veritas una priorità assoluta, da svolgere con motivazione e professionalità. Per questa ragione anche per queste persone saranno organizzati corsi di formazione annuali (nel 2018 hanno riguardato 320 persone). L’ultima analoga selezione risale a quattro anni fa. In quell’occasione, visto che si presentarono 1.550 candidati, venne utilizzato il palasport Taliercio, di Mestre. Dei 247 idonei ammessi in graduatoria al momento ne sono stati assunti in pianta stabile oltre 140.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Palazzo restaurato, sulla facciata appaiono le immagini del Duce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento