Pensionato cade nel fiume Monticano: salvato dalla nipotina

L'episodio è avvenuto lunedì pomeriggio, 1 aprile, a Conegliano. Provvidenziale l'intervento della piccola di 8 anni che, dopo aver assistito alla scena, ha subito chiamato i soccorsi

Il fiume Monticano a Conegliano (Foto di Paolo Steffan)

Era uscito di casa con la nipotina per smaltire il terriccio di alcune vecchie piante lungo le sponde del fiume Monticano. Un'operazione normalissima che ha rischiato però di costare la vita a un settantenne di Conegliano.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" l'episodio è avvenuto lunedì pomeriggio, 1 aprile, all'altezza della passerella ciclopedonale sul fiume Monticano, che collega via Antoniazzi a via Calpena. Il pensionato, residente in uno dei condomini della zona, è uscito di casa verso le 15.30 in compagnia della nipotina di 8 anni. Per raggiungere l'argine del fiume non si è nemmeno tolto le ciabatte e forse è proprio per questa ragione che, arrivato sulla riva del Monticano ha perso l'equilibrio all'improvviso ed è finito rovinosamente nel greto del fiume, fortunatamente in secca. L'incidente è avvenuto sotto gli occhi increduli della nipotina che ha avuto la prontezza di iniziare subito a chiedere aiuto nella speranza che qualcuno potesse salvare il nonno. I primi a sentire le sue urla sono stati dei vicini di casa che si sono precipitati sul posto allertando i vigili del fuoco. I soccorritori si sono calati lungo la ripida sponda del fiume e, dopo essersi fatti strada tra la fitta vegetazione, sono riusciti a imbragare l'anziano e ad affidarlo alle cure del Suem 118. Il settantenne è stato ricoverato in prognosi riservata all'osedale di Conegliano. Le sue condizioni sono gravi ma l'uomo non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo è intervenuta anche una pattuglia della polizia per fare chiarezza sulla dinamica dell'accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento