Asolo Art Film Festival, il 10 aprile scade il termine per partecipare

L’edizione 2020 sarà diretta per il secondo anno consecutivo da Cosimo Terlizzi, regista e poliedrico artista visivo che spazia tra cinema, fotografia, video arte e performance

Valeria Golino Riceve il Premio Duse 2019

La macchina organizzativa di Asolo Art Film Festival edizione n. 38 è ripartita.  Il bando di partecipazione 2020 è online e gli artisti, i registi, i nuovi talenti che vogliono partecipare, hanno tempo fino al 10 aprile per inviare le loro opere. Il Festival si svolgerà dal 26 al 28 giugno nella cittadina che da quasi quattro decenni accoglie la cinematografia dell’arte ed indaga i suoi linguaggi in mutamento.

Le opere, Film sull’arte e Film d’arte, potranno esplorare l’arte in tutte le sue forme, dall’arte visiva all’architettura, dalla danza alla musica all’arte del paesaggio fino alle interessanti biografie d’artista. La novità dell’edizione 2020 è una sezione dedicata ai Music Video con l’intento di sondare le produzioni che con la sperimentazione e le arti audio visive interessano e contaminano il mondo dei video clip. Il bando di concorso è disponibile sul sito di AAFF www.asoloartfilmfestival.com/bando-2020 mentre l’iscrizione avviene attraverso la piattaforma www.filmfreeway.com.

L’edizione 2020 sarà diretta per il secondo anno consecutivo da Cosimo Terlizzi, regista e poliedrico artista visivo che spazia tra cinema, fotografia, video arte e performance. Le sue opere sono state esposte in musei e gallerie di tutta Europa di cui ricordiamo il Centre Pompidou a Parigi, il Mambo di Bologna, The Centre for Contemporary Art di Varsavia, la Fondazione Merz di Torino, la Galleria Civica d’Arte Contemporanea di Trento, il MACRO di Roma. La sua ricerca espressiva nell’ambito audiovisivo l’ha portato a realizzare film documentari ritenuti fondamentali per comprendere il nuovo sguardo sul contemporaneo.

Terlizzi, nell’edizione 2019 ha indagato i nuovi linguaggi dell’arte e le sue sperimentazioni, come la Post Internet Art, evidenziando l’evoluzione che il mondo dell’immagine in movimento vive e come reagisce ai profondi cambiamenti che la riguardano. AAFF 2019 ha raccolto 500 film da 45 paesi del mondo da cui sono state selezionate le 50 opere ammesse al concorso, tra queste 11 sono state le anteprime italiane, 3 anteprime internazionali e 16 anteprime mondiali. Il Premio Duse 2019 è stato assegnato a Valeria Golino che è stata anche Madrina del Festival.

IL FESTIVAL

Asolo Art Film Festival, è la più antica rassegna al mondo dedicata ai rapporti tra il cinema e arti visive. Nasce nel 1973 come distaccamento della Biennale d’Arte di Venezia, per iniziativa della critica e saggista Flavia Paulon. E’ stato patrocinato dall’Unesco per la sua funzione di modello internazionale di correlazione tra cinema e arti visive.  Dopo solo poche edizioni dalla sua nascita, il prestigio del Festival fu noto in tutto il mondo, tanto da essere ricalcato da altre rassegne affermatesi successivamente. A partire dal primo Gran Premio Asolo, assegnato alla pellicola di Andrej Tarkovskij “Andrej Rublëv”, innumerevoli sono i nomi di registi o artisti famosi, che hanno presenziato al Festival, come Alain Resnais, Jean Rouch, Henri Stork, Luciano Emmer, Giorgio Treves, Alberto Sordi, Fabrizio Plessi, Gaetano Pesce, Luca Verdone e Ingrid Bergam, alla quale venne consegnato nel 1977 il primo Premio Eleonora Duse.
Il Festival raccoglie ad Asolo (Treviso) le espressioni più interessanti dei film sull’arte che arrivano da ogni parte del mondo raccontando le visioni e le contaminazioni tra i vari canali artistici. Arte, ricerca e sperimentazione sono le parole chiave di questa kermesse internazionale.

IL CONCORSO

Il concorso, distinto nelle sezioni Film sull’Arte e Film d’Arte, si articola complessivamente in 4 categorie.
Sezione "Film sull’Arte"
Film e documentari dedicati all’arte in tutte le sue forme (arte visiva, architettura, danza, musica…), biografie, lavori di ricostruzione storica, interpretazione critica sui protagonisti dell’Arte. Categorie:
- Film sull’Arte, lungometraggi, di durata superiore ai 45’,
- Film sull’Arte, cortometraggi, di durata inferiore ai 45’.

Sezione «Film d’arte»
Opere audiovisive create con qualsiasi tecnologia usata come strumento di espressione artistica (Video Arte, Video Danza, Animazione, Music Video).
Categorie: 
- Film d’arte, opere audiovisive senza limite di durata;
- Music Video, tutti i video musicali entro i 10’ di durata realizzati con qualsiasi tecnica, ma con un approccio legato al film d’arte.
Al concorso possono partecipare solo opere realizzate dopo il 1 gennaio 2018.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Informazioni sul festival e la sua storia su: www.asoloartfilmfestival.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento