Coronavirus, la città di Xi'An chiede aiuto alla Marca

Il vicesindaco della metropoli cinese, oltre 8,5 milioni di abitanti, legata ad Asolo da una lettera di intenti per la cooperazione reciproca, scrive al Sindaco Migliorini. Richieste una lettera di solidarietà e mascherine per la prevenzione epidemica

Migliorini e Li Zhanliang

«La situazione epidemica non è ottimistica, ciò ha effetti sullo sviluppo sociale ed economico degli affari stranieri. Chiedo cortesemente ai rispettosi ospiti che hanno fatto visita al nostro sindaco di inviare una lettera di solidarietà alla nostra città, per incoraggiare e dare forza a Xi'an al fine di rinforzare la relazione e la comunicazione per la futura e comune collaborazione. Se potete inviarci mascherine per la prevenzione epidemica sarebbe meglio. Molte grazie». È il testo, tradotto in italiano, del messaggio trasmesso nei giorni scorsi via WhatsApp al Sindaco di Asolo Mauro Migliorini dal vicesindaco della città di Xi'an Li Zhanliang. La metropoli cinese, oltre 8 milioni e mezzo di abitanti, è legata ad Asolo da una lettera di intenti siglata lo scorso 4 dicembre a Xi'an dal Sindaco Migliorini con le autorità del Distretto di Yanta, che fa parte del Comune di Xi'an, sede permanente dell'organismo di gestione e amministrazione della cultura e del turismo nazionale. L'accordo prevede l'attivazione di scambi, eventi, iniziative di cooperazione e azioni reciproche per la tutela del patrimonio culturale, monumentale e ambientale. La lettera di intenti, tra le altre cose, prevede che tra Asolo e il Distretto di Yanta venga instaurata la collaborazione in diversi campi, tra i quali figura anche la parola “sanità”. Come tutte le principali città della Cina, anche Xi'an è alle prese con le misure urgenti di prevenzione e contenimento dell'epidemia di polmonite da nuovo coronavirus. Tra i diversi provvedimenti adottati dalle autorità locali, è stata decisa anche la chiusura fino a data da definirsi delle principali attrazioni turistiche cittadine, tra le quali il famosissimo Esercito di Terracotta dell'imperatore Qin Shi Huang, Patrimonio Mondiale UNESCO. Le dimensioni dell'emergenza hanno tuttavia spinto gli amministratori della grande città della Provincia dello Shaanxi a cercare aiuto e sostegno anche al di fuori della propria giurisdizione territoriale.  Il Sindaco Mauro Migliorini si è immediatamente attivato per venire incontro alla richiesta dell'approvvigionamento di mascherine e di altri eventuali supporti sanitari e ha scritto una lettera destinata al Comune di Xi'An e all'Ambasciata cinese in Italia.

«A nome personale e dell'Amministrazione che mi onoro di rappresentare -scrive il Sindaco di Asolo nella lettera- invio vicinanza e solidarietà ad un Paese amico che sta vivendo in questi giorni una catastrofe di enorme dimensione. L'epidemia da coronavirus, che sta mettendo a dura prova la popolazione cinese, è l'ennesima prova che la Cina si trova ad affrontare e che siamo certi la vedrà vincitrice. La Città di Asolo è vicina al Popolo Cinese - prosegue la lettera -. La nostra solidarietà è rivolta alle Istituzioni e a tutte le famiglie colpite che stanno lottando contro questa grave piaga».

«Purtroppo -conclude il sindaco- non sono in grado di alleviare il dolore che il vostro Popolo sta soffrendo, ma posso e voglio sottolineare che questa Amministrazione farà tutto quanto in suo potere per essere vicina alla popolazione cinese residente ad Asolo, in particolare vigilando su qualsiasi comportamento che possa in qualche modo discriminare  la popolazione cinese residente tra di noi o alimentare psicosi. Certo che non vincerà la paura, con l'augurio di una pronta rinascita. Per quanto riguarda l'invio da Asolo a Xi'an delle mascherine per la prevenzione dell'epidemia, l'operazione deve tenere conto delle restrizioni imposte in questo periodo di emergenza nei trasporti da e per la Cina. Si sta pertanto lavorando per predisporne l'invio attraverso i canali diplomatici cinesi».

«Ci stiamo approntando per la spedizione delle mascherine, ma anche di disinfettanti o di altri generi medicali di necessità -spiega il Sindaco Migliorini- Sono in attesa che mi arrivi da Xi'an la conferma di cosa serve più urgentemente. I vincoli burocratici per il trasporto sono però molto stretti. È probabile che l'invio possa essere effettuato per il tramite del Consolato cinese di Milano, cosa che stiamo valutando in queste ore. Sono stati attivati tutti i nostri canali di solidarietà sul territorio, Asolo risponderà unita e solidale alla richiesta degli amici cinesi. Massima vicinanza a Xi'an e a tutta la Cina. Conservo memoria della grande accoglienza ricevuta nella città cinese non solo da parte delle autorità cittadine, ma anche da parte delle loro organizzazioni e associazioni. Mi hanno dimostrato la loro ospitalità e la voglia che hanno di entrare in sinergia e collaborazione con altre realtà come la nostra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Malore fatale: il cuoco dell'osteria Al Baston muore a 59 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento