Asolo Fashion Lab organizza la sua prima sfilata di moda

Sabato 24 novembre alle ore 18 presso l'hangar La Fornace di Asolo, è in programma la sfilata di moda che chiuderà l’anno accademico 2018 dell'Asolo Fashion Lab

Le partecipanti al primo corso di Fashion product manager all'accademia di Asolo Fashion Lab, tutte donne, hanno intrapreso dallo scorso febbraio 2018 questa nuova via professionale e ad oggi sono giunte alla realizzazione di una collezione moda, ad alto livello qualitativo. 

Chi con esperienza nel campo, grazie agli studi passati, chi con molta passione ma con nessuna competenza in merito, come un’insegnante e un avvocato, hanno unito i loro interessi per intraprendere una nuova carriera. C’è chi per inseguire questa nuova professionalità ha lasciato l’estero e da Londra ha voluto tornare in Italia, una controtendenza richiamata anche dall'indiscussa forza del made in Italy. «Il percorso - spiega il direttore dell’accademia e stilista, Gian Pietro Muraro - propone una crescita graduale dell’allievo che parte dalla conoscenza teorica e anche storica, del mondo dell’arte e del costume. Così dopo aver gettato le basi, siamo passati alla parte più pratica, imparando a destreggiarsi tra matite, disegni, tessuti, gessi e misure. Passo dopo passo sono cresciute assieme, ognuna con il proprio stile, valorizzando ed esprimendo sempre più la propria personalità». Non si parla però di sola sartoria. Le figure professionali formate hanno completato un percorso studi che spazia dal modellista, al campionarista attraverso l’utilizzo di strumentazioni tecnologicamente avanzate, come il Cad e altri programmi di grafica (Photoshop e Illustrator). Il valore aggiunto è indubbiamente legato all’alta formazione dei docenti del corso, professionisti richiesti del settore, accuratamente selezionati e provenienti da tutta Italia. 

A dar merito al lavoro svolto, sono le richieste delle aziende locali che si sono già rivolte all’accademia, per richiedere figure professionali specializzate, attualmente quasi introvabili, o in esaurimento, a causa anche della raggiunta età pensionabile. «Asolo Fashion Lab vuole essere la risposta ad una delle questioni attualmente più critiche del nostro tessuto produttivo, ovvero la mancanza di personale competente e operativamente qualificato, pronto ad “usare le mani – conferma il presidente di Confartigianato AsoloMontebelluna, Fausto Bosa - Crediamo che questo progetto possa arricchire la proposta formativa per il settore fashion, completando l’offerta anche degli istituti professionali già attivi. Spazio allora a tutte le iniziative che alimentano un saper fare che è ricchezza per il nostro territorio e certezza di sviluppo per il futuro». La sfilata di sabato 24 novembre chiuderà il primo anno accademico 2018 e aprirà le iscrizioni per i prossimi corsi 2019. I corsi di moda propongono la formazione nelle seguenti figure professionali: Product manager, modellista uomo e donna, campionarista, visual merchandiser e fashion designer. Per quanto riguarda invece i corsi immagine, i percorsi proposti vertono su: Immagine e autostima, come diventare una Top model (uomo e donna) e Make up per moda, spettacolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento