Asolo, è Sandro Bonato il nuovo Comandante della Polizia Locale

Laureato in Scienze agrarie all’Università di Padova, è entrato nella Polizia locale nel 1995 prestando servizio a Montebelluna, Asolo, Pieve di Soligo e Valdobbiadene

Dalla giornata di venerdì è Sandro Bonato il nuovo comandante della Polizia Locale di Asolo, e del consorzio TV5A (il servizio associato attivo nei dieci Comuni dell’Asolano e della Pedemontana del Grappa). Classe 1961, laureato in Scienze agrarie all’Università di Padova, Bonato è entrato nella Polizia locale nel 1995 prestando servizio nei Comuni di Montebelluna, Asolo, Pieve di Soligo e Valdobbiadene.

Nel 2003, sedici anni fa, l’arrivo a Susegana in qualità di comandante del Consorzio di Polizia locale Piave che riuniva sette Comuni e poi scioltosi nel 2012. A partire da quella data è rimasto alla guida della municipale suseganese, con due parentesi come comandante ad interim della Polizia locale di Conegliano e come comandante del consorzio di polizia in vigore per un periodo tra Susegana, Mareno e Santa Lucia di Piave.

Come si fa ad essere un buon comandante di Polizia locale? “Bisogna ricordarsi che lo scopo del nostro corpo è sempre stato quello di far rispettare le regole che sovrintendono la convivialità e il buon funzionamento della società - risponde Sandro Bonato - I vigili devono essere in grado di dare una risposta pronta alla comunità, cercando sempre di collaborare con i cittadini. E’ dimostrando coerenza e correttezza che si ottiene il riconoscimento del proprio ruolo di tutore delle norme comuni ed è così che le persone si possono identificare con te”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dando il benvenuto al Comandante Bonato, sono certo che la sua esperienza e la sua professionalità potranno essere messe a disposizione del nostro territorio comunale, ma anche per  tutta l'area del  Servizio Associato della Polizia Locale dell'Asolano e della Pedemontana  – ha affermato il sindaco Mauro Migliorini - Il mio augurio è che la collaborazione possa essere continua e costante, sia con l'Amministrazione che con le altre forze dell'ordine, dai carabinieri ai carabinieri forestali, il cui contributo è stato fino ad oggi fondamentale per la gestione della sicurezza cittadina e la sorveglianza ambientale del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento