Troppi atti vandalici, il parco di Villa Carisi si potrà visitare solo con l'autorizzazione

La decisione è stata presa dal direttore dell'Ulss2 Francesco Benazzi dopo che negli ultimi mesi il parco della residenza era stato razziato e danneggiato dai delinquenti

Villa Carisi (Foto d'archivio)

Dal 1 ottobre il Parco di Villa Carisi sarà visitabile solo previa autorizzazione, da richiedersi al personale della portineria.  La decisione è stata presa dal direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi, «per mantenere la sicurezza, l’ordine e il decoro dello storico parco».

«Purtroppo – spiega Benazzi – nell’ultimo anno si sono verificati, anche durante l’orario di apertura della portineria di Sant’Ambrogio di Fiera, gravi atti di vandalismo. Abbiamo registrato episodi  di danneggiamento di alberi, cespugli, abbandono di rifiuti, imbrattamento delle murature e persino principi di incendio della vegetazione di natura dolosa. Di qui la necessità di regolamentare in modo diverso l’accesso allo parco». Dal 1 ottobre, previa autorizzazione, sarà possibile visitare il parco dopo l’apertura del cancello da parte del personale della portineria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento