Cison di Valmarino riconosciuto dal Touring Club come borgo italiano d'eccellenza

Il Touring Club Italiano ha assegnato nelle scorse ore la Bandiera arancione al Comune trevigiano. Salgono così a 9 le Bandiere in Veneto, 3 di queste sono in provincia di Treviso

La Bandiera arancione, il prestigioso riconoscimento del Touring Club Italiano per i piccoli borghi italiani eccellenti, è stato assegnato oggi, martedì 5 febbraio, a Cison di Valmarino che diventa così la terza località certificata nella provincia di Treviso e porta a 9 il numero di Comuni “arancioni” in Veneto. In tutta Italia, sono 236 le località certificate.

Ai piedi delle Prealpi trevigiane, Cison di Valmarino è un paese ricco di bellezze storiche ed artistiche che si uniscono a una natura incontaminata da vivere con sentieri, percorsi di nordic walking e itinerari ciclabili e a cavallo. Da non perdere, su uno sperone che domina il paese, Castelbrando che racchiude tra le sue mura 2000 anni di storia. In parte hotel e centro congressi, si può comunque visitare attraverso due percorsi di visita a scelta con accompagnatore e offre diversi spazi museali. Nel caratteristico centro storico, in piazza Roma spiccano la Parrocchiale tardobarocca, il teatro La Loggia, il particolare Museo della radio d’epoca e il palazzo municipale. Per chi ama passeggiare nella natura, la Via dei Mulini sale dal centro storico costeggiando il torrente Rujo fino alla Valle di San Daniele e il Bosco delle Penne Mozze, che ricorda i caduti Alpini nati nella provincia di Treviso. Interessanti e suggestive sono la Strada dei 100 giorni, che con un tracciato magnifico per panorama e tecnica porta fino al passo di San Boldo, e la frazione di Rolle circondata da vitigni. La zona è quella del vino prosecco superiore Conegliano Valdobbiadene Docg, da degustare e acquistare nelle varie cantine del territorio. Molto ricco e variegato il calendario di manifestazioni nel borgo, tra le quali segnaliamo Assaporando Cismon, Il Bosco incantato sulle vie dell’acqua, Artigianato vivo e Stelle di Natale. Cison di Valmarino è stata premiata con la Bandiera arancione per i suoi monumenti di valore, vari, fruibili e ben conservati e per il centro storico caratteristico. I numerosi eventi e le strutture presenti (ristoranti, agriturismi, cantine ...) rendono vivace la località, che promuove in maniera efficace le risorse naturalistiche presenti sul territorio. Efficiente è anche la segnaletica di indicazione che permette di raggiungere con facilità le strutture ricettive, ristorative e i produttori.

Cos’è la Bandiera arancione

Tra le tante attività a favore del patrimonio culturale e storico italiano, il Touring Club Italiano dal 1998 seleziona, certifica e promuove con la Bandiera arancione i borghi (con meno di 15.000 abitanti) eccellenti dell’entroterra. L’iniziativa si sviluppa in completa coerenza con la natura e la storia del Touring, in linea con tutte le sue iniziative volte a promuovere uno sviluppo turistico sostenibile, dove la tutela del territorio e del patrimonio è connessa all’autenticità dell’esperienza di viaggio. La Bandiera arancione, marchio di qualità turistico-ambientale, è stata pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita: viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

  • Indagine sull'ex comandante dei carabinieri di Castelfranco, l'inchiesta si allarga

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Ordina uno spritz con gli amici: muore a 59 anni stroncato da un infarto

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Malore fatale, 50enne trovato morto nella sua roulotte

Torna su
TrevisoToday è in caricamento