Bar da Giangi, polemica sull'orario di chiusura: il titolare scrive a Mattarella

Scontro con il sindaco di Salgareda sugli schiamazzi notturni. Il primo cittadino aveva imposto la chiusura anticipata alle 22. I gestori del locale hanno scritto al Quirinale

In foto: il presidente Mattarella (Immagine d'archivio)

E' finita sul tavolo del Presidente della Repubblica la polemica scoppiata tra il sindaco di Salgareda e lo storico bar Da Giangi nella frazione di Vigonovo. Tutto ha avuto inizio nel momento in cui il sindaco Favaretto ha ordinato al locale, dallo scorso marzo, la chiusura anticipata alle ore 22 per mettere fine agli schiamazzi notturni segnalati dai residenti della zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "La Tribuna da Treviso" i gestori del locale, infuriati per il provvedimento, hanno deciso di scrivere una lettera al Presidente Mattarella chiedendogli di annullare l'ordinanza emessa dal sindaco. Nel caso in cui il titolare non rispettasse la chiusura obbligata entro le 22, il bar da Giangi verrebbe multato dal Comune con una sanzione che potrebbe superare addirittura i mille euro. Scaduti i termini per poter fare ricorso al Tar, il titolare del locale ha deciso di scrivere al Presidente della Repubblica per chiedere l'annullamento dell'ordinanza. Quel che è certo è che la risposta di Mattarella potrebbe impiegare anche più di un anno prima di arrivare senza contare che l'ordinanza, prima di essere annullata, dovrebbe superare l'approvazione anche del Ministero e del Consiglio di Stato. Un iter non proprio semplice ma il titolare del bar non sembra per nulla intenzionato a demordere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio all'azienda agricola Vaka Mora: a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento