La campionessa Barbara Pozzobon ricevuta dal sindaco di Treviso

La nuotatrice delle Fiamme Oro è stata ricevuta dal sindaco Mario Conte e dall'assessore Silvia Nizzetto. Venerdì partirà per l’Argentina per affrontare le prime gare della stagione

Giovedì mattina, 24 gennaio, il sindaco Mario Conte e l’assessore allo Sport Silvia Nizzetto hanno ricevuto a Ca’ Sugana la campionessa trevigiana di nuoto di fondo Barbara Pozzobon, che da 10 anni si allena al Natatorium di Santa Bona. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Domani, venerdì 25 gennaio, l’atleta delle Fiamme Oro partirà per l’Argentina dove, a febbraio, affronterà le prime due gare della stagione: domenica 3 è in programma la maratona Santa Fe-Coronda, ben 57 chilometri lungo le acque del fiume El Rio mentre sabato 9 si terrà la seconda maratona di 15 chilometri nella città di Rosario. Saranno questi, infatti, i due appuntamenti del Fina UltraMarathon Swim Series 2019, circuito di gare riservato all'élite mondiale del nuoto di gran fondo, che prevede altre quattro tappe nei prossimi mesi: a luglio in Canada, in agosto in Macedonia e in Croazia, e l'ultima a settembre in Italia (per la celebre Maratona del Golfo Capri - Napoli). «Siamo felici di avere qui con noi Barbara, esempio di costanza e abnegazione per tutti i giovani e per tutti gli sportivi», le parole del sindaco Mario Conte. «L’ultima volta che ci siamo visti era reduce dal trionfo in Macedonia e alla vigila della Maratona Capri-Napoli, valsa un’altra medaglia d’oro. Non possiamo che augurarle una stagione di successi». «Sono orgogliosa, come donna e appassionata di sport, di poter stringere la mano una campionessa come Barbara Pozzobon, capace, con le sue vittorie, di dare lustro alla nostra città in tutto il mondo», afferma invece l’assessore allo Sport Silvia Nizzetto. «Barbara non solo è un esempio per tutti ma è anche uno stimolo per i ragazzi del Natatorium che, grazie alla sua bravura e alla sua tenacia, trovano un riferimento di altissimo livello. D’altra parte, certi successi si raggiungono soltanto quando si ha grande spessore umano ed etico e Barbara è una sportiva da stimare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Laurea in Medicina a Treviso: Governo impugna la legge del Veneto

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • A 25 anni rileva un ristorante e apre una pizzeria per giovani e famiglie

  • Malore fatale mentre è a casa dell'amico, muore a 23 anni

  • Ricerche sui terremoti, trevigiano premiato dall’ETH di Zurigo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento