Vittorio Veneto: in calo multe e incidenti, crescono abusi edilizi e abbandoni di rifiuti

In occasione della festività di San Sebastiano, la polizia municipale di Vittorio Veneto ha colto l'occasione per presentare il bilancio sull'attività svolta nel 2018

La polizia locale e l’amministrazione comunale di Vittorio Veneto hanno festeggiato la festività di San Sebastiano con un incontro presso la sala di rappresentanza del municipio e una cerimonia religiosa che si è tenuta alla chiesa dei Frati Francescani di Ceneda.

Presenti anche il sindaco Roberto Tonon, il vicesindaco Alessandro Turchetto, il comandante Ezio Camerin e il personale del Comune. Un’ottima occasione per tracciare il bilancio dell’attività svolta nel corso del 2018 appena concluso. Il primo dato che salta all’occhio è quello relativo al notevole incremento delle attività di polizia amministrativa nel campo dell’urbanistica, dell’edilizia e dei controlli ambientali dove 80 sopralluoghi effettuati hanno portato all’accertamento di 6 abusi edilizi e di 16 violazioni dei regolamenti comunali in campo urbanistico. Nel corso del 2017 la polizia locale aveva effettuato 11 sopralluoghi. Nel 2018 inoltre, 72 controlli ambientali in aree in stato di degrado hanno permesso di individuare 13 abbandoni di rifiuti e altre 22 violazioni di normative, regolamenti e ordinanze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività della polizia locale è aumentata anche nel settore della sicurezza con 5 soggetti denunciati per violazione delle norme sull’immigrazione. Questo particolare ambito non aveva invece fatto registrare alcuna denuncia nel corso del 2017. Molto più numerosi anche gli accertamenti di sicurezza urbana con un numero di violazioni alle ordinanze e ai regolamenti comunali sanzionate salito rispettivamente a 78 e 60 contro le 9 e le 36 del 2017. Nel comparto della Polizia stradale si è invece registrato un leggero calo del numero di incidenti rilevati anche se vi è stato un aumento dei feriti. Il dato è comunque in linea con l’andamento nazionale. Nel corso del 2018 le patenti e le carte di circolazione ritirate sono state rispettivamente 9 e 33 a fronte delle 14 e 33 che hanno subito identica sorte durante il 2017. Invariato il gettito delle multe per violazioni al codice stradale: 197.982,72 euro nel 2018 a fronte di 203.180,21 incassati nel 2017. In campo penale è proseguita l’ottima collaborazione con la Procura della Repubblica del Tribunale di Treviso. Il numero delle denunce è rimasto invariato rispetto al 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento