Clandestini scendono dal rimorchio del camion e scappano attraverso i campi

Nel tardo pomeriggio di giovedì un mezzo proveniente dalla Macedonia è giunto presso la sede della Diadora a Caerano per una consegna. Il trasportatore era del tutto ignaro dei "passeggeri"

Gli esterni dell'azienda trevigiana

Hanno viaggiato, nascosti a bordo di un camion, seguendo la rotta balcanica dei migranti, fino alla Marca, attraverso le frontiere dei Paesi dell'ex Jugoslavia. Questa l'avventura di cinque giovani di colore (tre uomini, una donna ed un ragazzino di circa 12 anni) che nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì, sono giunti a Caerano San Marco, facendo poi perdere le proprie tracce. L'episodio è avvenuto poco dopo le 18.30 in via Montello, presso la portineria della Diadora. Durante le operazioni di consegna di un carico di calzature, dal rimorchio del camion, a cui era stato tagliato il telone, sono usciti i clandestini che di corsa si sono allontanati, fuggendo attraverso i campi. L'autotrasportatore, un cittadino macedone di 33 anni, dipendente dell'azienda di trasporti "Still logistic", era del tutto ignaro della presenza a bordo del suo mezzo di quei "passeggeri". Impossibile per ora accertare quando e dove gli stranieri, attualmente ricercati dai carabinieri di Montebelluna, siano saliti a bordo del camion per raggiungere il nostro Paese. Il viaggio dell'autoarticolato era cominciato circa 48 ore prima, il 9 ottobre a Tabanovci, in Macedonia: è probabile che in questa circostanza, durante le operazioni di carico dell'autoarticolato i cinque passeggeri si siano introdotti nel camion. Per ora le operazioni di rintraccio degli stranieri da parte delle forze dell'ordine non hanno dato nessun esito: non si esclude che i clandestini si siano diretti verso una meta prestabilita, magari per salire a bordo di un altro mezzo per continuare il loro viaggio attraverso l'Europa, magari con destinazione i Paesi del Nord.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento