La trevigiana Came firma gli ingressi di quattro stadi in Russia

L’azienda italiana ha sviluppato il sistema di controllo accessi per gestire l’ingresso dei tifosi negli stadi russi di Ekaterinburg, Samara, Saransk e Rostov-On-Don, inaugurati a giugno

Dopo l’esperienza di Expo Milano 2015 e Astana Expo 2017, la trevigiana Came si è aggiudicata un’altra importante commessa internazionale, portando il know-how e la tecnologia made in Italy in Russia.

Il gruppo italiano, leader nella fornitura di soluzioni tecnologiche integrate per l’automazione di ambienti residenziali, pubblici e urbani ha realizzato il sistema di controllo accessi per gestire l’ingresso pedonale dei tre nuovi stadi di Samara, Saransk e Rostov-On-Don e dello stadio completamente ricostruito di Ekaterinburg. Le soluzioni realizzate da Came, inaugurate a giugno 2018, consentono di gestire complessivamente l’accesso di oltre 160.000 tifosi ai quattro impianti sportivi russi, unendo tecnologia innovativa e alta qualità dei materiali - in grado di resistere alle gelide temperature invernali - a una grande attenzione per il design. I sistemi di controllo accessi Came sono stati pensati per integrarsi armonicamente con lo stile dei quattro stadi progettati da studi di fama internazionale, che si contraddistinguono per un’architettura moderna e futuristica e un legame iconico con il territorio circostante. Il progetto prevede un sistema di controllo accessi perimetrale esterno che regola l’ingresso di tutti i tifosi allo stadio e un controllo accessi interno per gli spettatori delle tribune e delle zone Vip.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI ESTERNO

Per comporre il sistema di controllo accessi perimetrale esterno, sono stati utilizzati i tornelli a tutta altezza della serie Guardian a 4 settori, caratterizzati da una struttura costruttiva robusta e dall’impiego dei migliori materiali, per resistere nel tempo sia a cicli di utilizzo intensivo, che ad agenti atmosferici e climi particolarmente rigidi. I tornelli Came, sinonimo di sicurezza e affidabilità nella gestione e selezione degli ingressi per grandi eventi sportivi, sono dotati di rotore centrale motorizzato, bracci e griglia in acciaio Aisi 304, per unire il meglio dell’estetica made in Italy alla massima resistenza agli agenti esterni, anche in contesti limite. Completa il sistema una speciale versione, completamente tailor made, di tornelli Guardian motorizzati, con apertura a battente, per esigenze particolari e per agevolare il passaggio delle persone diversamente abili.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI INTERNO

Per il sistema di controllo accessi interno, dedicato agli spettatori delle tribune e delle zone Vip sono stati scelti i tornelli a tripode progettati da Came per Expo Milano 2015. Pensato per essere integrato in progetti di grandi dimensioni, il sistema di tornelli coniuga innovazione tecnologica e minuziosa ricerca estetica. Il design ricercato, lo stile minimale e la struttura compatta permettono al tornello di inserirsi in modo armonico e discreto in una vasta tipologia di ambienti. Per l’accesso delle persone diversamente abili all’interno delle varie aree Vip sono stati utilizzati i tornelli a battente Saloon. Complessivamente, gli accessi pedonali dei quattro stadi russi sono controllati esternamente da 316 tornelli Guardian a tutta altezza e da 21 tornelli Guardian appositamente installati per gestire l’ingresso delle persone diversamente abili nelle strutture di Ekaterinburg, Samara e Saransk. Per gli accessi all’interno degli stadi sono stati installati 292 tornelli automatici.

CARATTERISTICHE DELLA SOLUZIONE

Forte dell’esperienza di Expo Milano 2015, che in soli 6 mesi ha visto il passaggio di oltre 21 milioni di persone, e di Astana Expo 2017, che ha contato l’ingresso di 5 milioni di visitatori, la soluzione proposta da Came si basa su un sistema innovativo, sempre più evoluto e affidabile, in grado di dialogare con le tecnologie di controllo accessi e di ticketing esistenti sul mercato. Grazie al lavoro di squadra di una divisione dedicata, e una forte sinergia tra l’Headquarter italiano e la filiale russa, Came ha dimostrato ancora una volta di essere in grado di proporsi come solutions provider capace di gestire sistemi complessi e realizzare soluzioni altamente customizzate per grandi eventi sportivi. L’esperienza delle proprie filiali presenti in tutto il mondo, consente al Gruppo di interpretare le richieste dei clienti e rispondere con progetti e soluzioni customizzate capaci di venire incontro alle esigenze di ogni specifico territorio, analizzando la complessità dei diversi scenari architettonici, urbani e sociali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Incidente mortale mentre sta andando a lavoro, muore padre di due bimbe

Torna su
TrevisoToday è in caricamento