Natale speciale al Ca' Foncello: in pediatria arrivano i poliziotti a 4 zampe

Auguri speciali nella giornata di martedì 18 dicembre. I cani della polizia di Stato sono arrivati nel reparto di pediatria per regalare un sorriso e un augurio ai piccoli pazienti

Tradizionale incontro di Natale tra i piccoli pazienti del Ca’ Foncello e i poliziotti a quattro zampe. Organizzato dalla Questura di Treviso, è stato anche quest’anno un momento di gioia e divertimento tra le corsie della Pediatria. All’incontro era presente il Direttore generale Francecso Benazzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì pomeriggio, 18 dicembre, è giunta all’ospedale di Treviso per l’annuale incontro degli auguri di Natale ai piccoli pazienti della Pediatria una rappresentanza del personale della Polizia di Stato. Quest’anno l’occasione prenatalizia ha visto insieme due pastori tedeschi, tra i quali un cucciolo “recluta”, ed un labrador. Le performance eccezionali degli agenti a 4 zampe, sono state accompagnate con grande gioia dei piccoli ricoverati. Gioia proseguita, quando la rappresentanza della Polizia di Stato ha anche consegnato ai giovanissimi pazienti alcuni regali per le prossime festività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento