Carnevale, ecco tutte le sfilate del week end

Sabato 23 febbraio a San Vendemiano, Monastier di Treviso e (in orario serale) Santa Lucia di Piave e domenica 24 febbraio a Pieve di Soligo e Nervesa della Battaglia. A Valdobbiadene fine settimana in maschera

Una recente sfilata in provincia

L'associazione Carnevali di Marca “esagera” e attende gli appassionati di maschere e carri allegorici in ben cinque luoghi diversi nel fine settimana che sta per iniziare. Dopo i successi delle sfilate già svolte in location tradizionali e nuove, il sodalizio che da una ventina d'anni organizza spettacoli carnevaleschi in provincia di Treviso, e che di anno in anno aumenta il proprio raggio d'azione, aspetta i bambini di tutte le età sabato 23 febbraio a San Vendemiano, Monastier di Treviso e (in orario serale) Santa Lucia di Piave e domenica 24 febbraio a Pieve di Soligo e Nervesa della Battaglia.

Ecco gruppi e carri che hanno annunciato la loro presenza sabato 23 alle 14.30 nelle vie del centro di San Vendemiano: Gruppo carro Bagnolo (Cappuccetto rosso), Gruppo FonFierun Corbanese (Il castello stregato), Comitato Colombere Cusignana (Ritorno al Giurassico), gruppo parrocchia di Nervesa (Vento d'Oriente), gruppo Amici di Quarto d'Altino (Le dame del Casanova), Pedibus (gruppo mascherato a piedi), gruppo Festeggiamenti Sernaglia (Gli indiani), gruppo carro Alpini Scuola materna Sernaglia (I guardiani dell'ambiente – missione riciclo), gruppo parrocchia Cer Soligo (I Minions), gruppo Amici di Susegana (The Ghostbusters – gli acchiappafantasmi), I Sempre Quei (I tirolesi di Tezze), La Combricola Vittorio Veneto (Storia del rock italiano).

Questi i gruppi annunciati nel centro di Santa Lucia di Piave poche ore dopo, a partire dalle 20 di sabato 23. Alcuni, come si noterà, concederanno il bis dopo la sfilata pomeridiana: Gruppo Bidasio (Blue Joel e la Samba), Gruppo FonFierun Corbanese (Il castello stregato), Comitato Colombere Cusignana (Ritorno al Giurassico), Gruppo Allegria di Maserada (Non vedo l'ora), gruppo Amici di Quarto d'Altino (Le dame del Casanova), gruppo carro Bagnolo (Cappuccetto rosso), gruppo carro Amici di Susegana (The Ghostbusters), I Sempre Quei (I Tirolesi di Tezze), La Combricola Vittorio Veneto (Storia del rock italiano). Per la prima volta, i Carnevali di Marca toccheranno anche Monastier di Treviso. Ecco il programma della sfilata pomeridiana di sabato 23, con inizio alle 14.30 e baricentro della manifestazione in via Roma: Comitato genitori scuola primaria di Roncade (tema: Le follie dell'imperatore), gruppo Carnevale Silea (Salviamo il mare), gruppo Simpatia Musestre (Lupin 3), gruppo Allegria di Maserada (Non vedo l'ora), associazione Luna d'Agosto di Zerman (Gli amici dall'antico Egitto), Osteria Numero Mille di Jesolo (Lasciatevi incantare) e gruppo “Fascino antico” con costumi dell'ottocento. Alcuni gruppi, a Monastier come a San Vendemiano, faranno visita anche alle locali case di riposo.

A Valdobbiadene, sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019 in piazza Guglielmo Marconi, torna il “Carnevalissimo”: un appuntamento nato nel 1946 con la prima storica sfilata organizzata da un comitato spontaneo che dall’anno successivo si formalizzò nella “Valdobbiadenese”, primo embrione dell’associazionismo locale tramutatosi nel tempo in Pro Loco. Decine di mastodontici carri mascherati provenienti da tutte le frazioni del Mandamento di Valdobbiadene catalizzavano in centro diverse migliaia di persone, gremendo all’inverosimile il cuore del paese come in una sorta di stadio cittadino, dove i campioni erano i carristi che ogni anno dopo la vendemmia ottobrina, di borgata in borgata e in gran segreto, cominciavano a dar vita alle nuove creazioni fra carta pesta e ferro.

Una tradizione vera e propria che nel suo piccolo nulla aveva da invidiare al carnevale di Viareggio, ma che nel tempo si è indebolita fino ad assopirsi, senza però essere dimenticata nella memoria di chi visse le epiche sfilate degli anni Sessanta e il rilancio degli anni Ottanta. Nè tantomeno nell’impegno di chi negli anni si è avvicendato nell’organizzazione di un evento unico che continua ad essere un riferimento per il paese. Degli anni d’oro oggi resta l’entusiasmo e la voglia di tener vivo un appuntamento adattato ai giorni nostri. Merito dell’attuale Pro Loco di Valdobbiadene, pronta per la nuova edizione del Carnevalissimo Valdobbiadenese in una due giorni di festa che ancora una volta tornerà a colorare piazza Marconi di musica, coriandoli e tanta allegria. Si comincia sabato 23 febbraio dalle ore 20.30 con il Carnevalissimo Party per una serata di maschere e luci in compagnia della musica del deejay Umberto Ravazzolo.

Domenica 24 febbraio dalle 14.30, quindi, spazio alla tradizionale sfilata dei carri e dei gruppi mascherati che dal piazzale del Foro Boario giungeranno in piazza Marconi attraversando via Giuseppe Garibaldi. Dalle 16.30, poi, sarà la musica dei Re dei Sette Mari - cartoon cover band premiata nel 2018 al Lucca comics and games - a coinvolgere tutti con un concerto spettacolare a tema cartoon e sigle televisive. «Portare avanti la tradizione del Carnevale è un piacere - spiega Alessandro Tonella, presidente della Pro Loco di Valdobbiadene - anche se organizzare eventi come questo non è facile per motivi di sicurezza e complicanze burocratriche che mettono a dura prova il nostro impegno». «Il grazie va comunque a tutti i volontari e ai nostri collaboratori - conclude Tonella - e all'amministrazione comunale che ci è sempre vicina nell’organizzazione. L'invito a tutti i valdobbiadenesi è di essere presenti in piazza per continuare a sostenere e sentire nostra una manifestazione storica come il carnevale». «Voglio ringraziare la Pro Loco e tutti i volontari - aggiunge il sindaco del Comune di Valdobbiadene, Luciano Fregonese - perchè senza il loro impegno non sarebbe possibile continuare una tradizione lunga più di 70 anni. Per Valdobbiadene è un pezzo di storia che va tramandata e tenuta viva».

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento