Cima Grappa si prepara alla sepoltura dei 13 caduti della Grande Guerra

Sabato 16 novembre, alle ore 10 nel Duomo di Pieve del Grappa, si terrà la messa in ricordo dei militari caduti in guerra trovati nel corso dell'ultimo anno sul Monte Grappa

Il sacrario di Cima Grappa (Foto d'archivio)

Sabato 16 novembre, a partire dalle ore 10, si svolgerà nel Duomo di Crespano di Pieve del Grappa la santa messa in ricordo dei 13 caduti della Prima Guerra Mondiale restituiti nell'ultimo anno dal Monte Grappa.

Lo scorso 18 agosto il primo ritrovamento di 5 soldati, in località Val delle Laste, il 29 agosto altri 8 in località Col del Cuc. Dall'analisi dei resti e dagli oggetti rinvenuti, quali bottoni, brandelli di divise, si ritiene che la maggior parte di loro appartenessero all'Impero Austro Ungarico. «Il Monte Grappa, dove correva la prima linea e chilometri di trincee, continua a ricordarci le drammatiche vicende della Grande Guerra restituendoci le spoglie che hanno perso la vita oltre 100 anni fa - sottolinea il sindaco di Pieve del Grappa Annalisa Rampin - I corpi dei militi che il Grappa ha custodito per noi vanno commemorarti, onorati e fatti riposare accanto ai loro compagni d'armi nel Sacrario di Cima Grappa. Il Sacrario rappresenta il simbolo dell'unità non solo nazionale, ma soprattutto europea e vuole diventare sempre più l'emblema della memoria delle atrocità della Guerra e simbolo di pace e di speranza per il futuro. Ritrovarci sabato accanto alle urne insieme ai rappresentanti della Croce Nera d'Austria, sarà ulteriore momento di condivisione delle sofferenze affrontate dai nostri padri e sancirà ancora il legame di pace e fratellanza che oggi ci unisce sotto le dodici stelle della bandiera europea e che vogliamo trasmettere alle nuove generazioni». Alle 10 di mattina, come detto, si terrà la santa messa animata dalla Corale Parrocchiale e dal Coro Alpino Monte Castel. A seguire la commemorazione civile da parte delle massime autorità. Parteciperanno tra gli altri: il Generale Federico Bonato, il Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà, il presidente del Consiglio Regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, l'assessore Regionale Elena Donazzan e tutti i sindaci del territorio del massiccio del Grappa. Rappresentante della Croce Nera d'Austria e le scuole del nostro territorio. Al termine della Cerimonia, le massime autorità ed il picchetto d'Onore accompagneranno le salme alla sepoltura presso il Sacrario di Cima Grappa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento