Coperte termiche appese alle finestre della sede Cgil a Treviso

Giovedì 20 giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, la Cgil di Treviso ha aderito alla campagna nazionale “Io accolgo” con un gesto dal forte carattere simbolico

“Io accolgo” è l’iniziativa promossa da 46 organizzazioni sociali, con lo scopo di dare voce e visibilità a tutte quelle esperienze di solidarietà e accoglienza diffuse in ogni zona d’Italia, ma anche ai tanti cittadini che condividono questi valori e che vogliono esprimere il proprio dissenso rispetto alla chiusura dei porti, al decreto Sicurezza e in generale alle politiche anti-migranti.

L’invito è proprio quello di esporre la coperta termica che viene utilizzata per riscaldare i naufraghi che arrivano sulle coste italiane. «A seguito delle recenti riforme legislative adottate in materia di sicurezza, migrazioni e asilo, anche nel nostro territorio intendiamo lanciare un messaggio forte, per chiedere una legge unica per la migrazione regolare in Europa, per accogliere chi scappa da guerre e persecuzioni attraverso i corridoi umanitari e fermare il traffico di esseri umani» afferma il Segretario provinciale della Cgil di Treviso con delega all’immigrazione Nicola Atalmi. Obiettivo della campagna è dare voce ai diritti, all'uguaglianza e alla solidarietà, esprimendo un netto rifiuto nei confronti di odio ed esclusione, per delle politiche di asilo che abbiano come priorità la salute e la dignità delle persone.

Sede_CGIL_Treviso_1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Si schianta con l'auto poco distante da casa: morto un padre di famiglia

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento