ZAIA AI VENETI: «RESTATE A CASA»

Il governatore chiede la collaborazione ai cittadini: «Se si continua così il 15 marzo tocchiamo il picco nelle terapie intensive, e se continuiamo a non rispettare le regole entro 15 aprile avremo 2 milioni di veneti contagiati»

Il governatore del Veneto, Luca Zaia

«Se si continua così il 15 marzo tocchiamo il picco nelle terapie intensive, e se continuiamo a non rispettare le regole entro 15 aprile avremo 2 milioni di veneti contagiati, lo dicono i nostri modelli». Lo ha detto il presidente della Regione, Luca Zaia, durante il quotidiano incontro con la stampa per fare il punto sul Coronavirus. «I veneti devono stare a casa, questa è l'unica terapia. E dobbiamo chiamare tutti  alla responsabilità, e non andare nei fine settimana al mare, a fare passeggiate, non andare nelle piazze o in nessun posto che non sia il lavoro o a fare la spesa».

«Adotteremo delle ulteriori misure sanitarie -continua Zaia- Abbiamo avuto una lunga video conferenza con il governo e ne avremo un'altra alle 15. Adotteremo altre misure sanitarie per fare in modo di essere ancora più incisivi e invasivi ma guardiamoci negli occhi: se i veneti non seguiranno le indicazioni, e resteranno a casa, svuoteremo gli ospedali dei pazienti normali per riempirli di infetti da Coronavirus»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Se continua cosi' sarà inevitabile la chiusura totale perche' saremo tutti infettati dal virus -chiude Zaia- Non e' normale che muoiano 29 persone in 15 giorni, non e' normale e nessuno si puo' chiamare fuori. Se qualcuno crede che tanto i giovani non vengono colpiti e quindi possono uscire la mostrero' io i ragazzi in terapia intensiva». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento