Continuo degrado in via Pisa a Treviso: dai rifiuti spuntano congelatori e frigoriferi

Non c'è pace per i residenti del quartiere, nemmeno con l'arrivo della nuova amministrazione comunale è cambiato qualcosa. Ormai l'immondizia copre vaste aree

Non é la Terra dei Fuochi campana, ma per via Pisa a Treviso la propria nomea non è difatti molto differente. Da anni, infatti, il quartiere vive un periodo costante di degrado dovuto, da un lato, alle condizioni fatiscenti del noto condominio locale, e dall'altro a causa delle numerose persone che lì vivono senza regolari contratti d'affitto e quindi privi dei bidoncini per lo smaltimento dei propri rifiuti. Una situazione che  però sembrava essere migliorata negli ultimi mesi, ma che invece proprio con l'inizio del periodo natalizio è tornata a farsi alquanto grave visto che sono comparse decine di sacchetti, biciclette dismesse, congelatori, frigoriferi e ogni altra tipologia di rifiuti non diversamente smaltibili. Proprio per questo motivo i residenti della zona lanciano un appello al Comune affinché si risolva, una volta per tutte, il problema.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Torna il maltempo: temporali e vento forte, scatta l'allerta della Regione

  • Attualità

    Electrolux: avviato il confronto sul futuro di Susegana

  • Cronaca

    Accusato del duplice omicidio di Rolle, a breve potrebbe essere scarcerato

  • Attualità

    Rom e sinti: nuova denuncia contro il sindaco di Treviso e Forza Nuova

I più letti della settimana

  • Vendono arance fingendosi amici dei passanti ma è tutta una truffa

  • Incidente mortale lungo la Castellana: centauro perde la vita contro un'auto

  • Sovraffollato e senza licenza per la disco: "Salotto mondano" stangato

  • Prenota una stanza in hotel, poi si spara. Accanto al corpo la pistola e un ultimo biglietto

  • Una rara forma di embolia, così la mamma è morta dopo il parto

  • E' trevigiano uno dei migliori studi di web design al Mondo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento