Edizione da record per Dolomites Street: in quasi duemila tra le valli dell'agordino

Nona edizione da record del raduno dinamico di auto sportive con più di 200cv più grande d’Europa. Ben 1193 vetture si sono date appuntamento a Malga Ciapela

Nella giornata di sabato migliaia di appassionati di auto sportive si sono radunati nel territorio dell’Agordino per un giro nelle montagne patrimonio dell’UNESCO da record: 1193 vetture punzonate dall’organizzazione si sono date appuntamento a Malga Ciapela alle 9:00. Alle ore 11:00 il lunghissimo corteo ha preso il via per un percorso tra le meraviglie naturalistiche della regione: Passo Giau, Falzarego, Valparola, Sella, Gardena, Fedaia.  I primi partecipanti sono giunti al villaggio dell’organizzazione a Falcade alle ore 14:00, la sfilata di arrivi si è susseguita per le ore successive. 

Ad affascinare i tantissimi spettatori intervenuti lungo il percorso, una serie di modelli unici e rari come per esempio Ferrari F12 TDF, Lamborghini Aventador SV, Porsche 991 GT2 RS. I partecipanti provenienti da tutta Europa si sono attenuti alle indicazioni date sulla sicurezza stradale, tema molto sentito dagli organizzatori, godendosi il raduno, nonostante la pioggia abbia creato qualche disagio. L’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Michele Costa ha ringraziato personalmente gli organizzatori dell’evento per il riflettore puntato sui comuni dell’Agordino, segnalando il tutto esaurito negli alberghi e nei ristoranti della zona.  Da parte del presidente dell’associazione Dolomites Street, Andrea Zanvit, un ringraziamento a tutti i partecipanti della nona edizione, che nonostante le condizioni climatiche proibitive, non hanno esitato ad essere presenti in massa sia sabato che domenica alla giornata di ritrovo presso il villaggio “Dolomites Village”.  “L’appuntamento per la decima edizione, che si svolgerà nell’ottobre 2019, riserverà agli appassionati grandi sorprese” ha dichiarato il presidente.  La curiosità che riguarda questo raduno è che tutti i partecipanti sono stati invitati e coinvolti tramite la pagina Facebook “Dolomites Street” che conta oltre 10.000 iscritti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento