Sicurezza sismica, incontro con gli esperti nelle piazze della Marca

Domenica 20 ottobre a Treviso, Conegliano e Montebelluna la "Giornata della prevenzione sismica" per scoprire se la propria casa è sicura e in regola in caso di terremoto

La mia casa è sicura? Quali incentivi e benefici posso sfruttare per riqualificarla e metterla a norma? Quali accorgimenti posso adottare? A queste e molte altre domande dei cittadini trevigiani risponderanno ingegneri e architetti esperti in prevenzione sismica nell’ambito della seconda Giornata nazionale per la Prevenzione Sismica, che avrà luogo anche nella nostra regione, coordinata dalla FOIV - Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto.

In provincia di Treviso si parlerà di prevenzione a Treviso, in Piazza Borsa, a Montebelluna alla Loggia dei Grani Viale Fra’ Giocondo (Corso Mazzini) e a Conegliano alla Scalinata degli Alpini (Via Mazzini – Viale Giosuè Carducci), dalle ore 9 alle 18, con l’obiettivo di far conoscere alla collettività l’importanza della sicurezza delle abitazioni e spiegare in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio e le agevolazioni finanziarie (Sima Bonus e Eco Bonus) oggi a disposizione per migliorare la sicurezza a spese quasi zero. Le Piazze della Prevenzione Sismica saranno inoltre l’occasione per promuovere e far conoscere a cittadini e amministratori di condominio il programma di “prevenzione attiva” Diamoci una Scossa!,che prevede per tutto il mese di novembre visite tecniche informative, da parte di ingegneri e architetti esperti in materia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In Veneto, anche se nessun comune raggiunge il massimo livello di allerta per il rischio sismico (livello 1) molti sono i casi di livello 2 e 3 – sottolinea il presidente della FOIV Pasqualino Boschetto -. Per questo è necessario che la cittadinanza sia informata: anche qui, nel nostro territorio, possono verificarsi dei terremoti. Il nostro obiettivo non è certamente quello di creare allarmismo, ma di far sapere alla popolazione che esistono delle opportunità di riqualificazione degli edifici, per migliorarne la resistenza al sisma. E questo anche beneficiando degli incentivi come il Sisma bonus, che prevede una detrazione fiscale dell’85%». La giornata a livello nazionale è promossa Fondazione Inarcassa, Consiglio nazionale degli Ingegneri e Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di Enea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento