A Treviso la duecentesima edizione dell'evento formativo con Gianluca Spadoni

Il trainer italiano festeggia un nuovo traguardo per il percorso formativo che nel 2018 ha interessato oltre 100.000 persone. Presente anche l'ex pallavolista "Jack" Sintini

Si è tenuta a Treviso la duecentesima edizione del percorso formativo ideato e diretto da Gianluca Spadoni, uno dei più importanti e autorevoli formatori per le reti commerciali tradizionali e punto di riferimento italiano del network marketing. Presenti oltre 500 partecipanti, per un appuntamento esclusivo con la “Networker Vincente Academy”. In questa nuova tappa Gianluca Spadoni ha affrontato vari temi che interessano lo scenario dell’epoca moderna: dai cambiamenti socio culturali che influenzano il mondo del lavoro, all’evoluzione delle professioni e all’impatto del digitale, dal cambiamento nei sistemi distributivi e commerciali alle nuove skill che si richiedono a chi oggi vuole diventare imprenditore.

Imprenditore, autore, docente, ideatore e direttore di percorsi formativi, Gianluca Spadoni ha portato in aula la propria personale esperienza (ai suoi corsi, solo nel 2018, hanno partecipato oltre 40.000 persone) con l’obiettivo di motivare, stimolare e formare i partecipanti su queste nuove frontiere dell’economia attuale. L’evento si è svolto in due giornate: sabato sono stati trattati i temi dell’evoluzione del mondo del lavoro e dei sistemi distributivi, delle qualità e delle virtù umane necessarie ad affermarsi come professionista, mentre domenica sono stati affrontati il tema ed i segreti del “Network Marketing” con un vero e proprio Master in Vendita, per aumentare la conoscenza e la consapevolezza di questo nuovo metodo commerciale e sfruttarne le opportunità.

“L’auto-imprenditorialità è la tendenza lavorativa che da oggi caratterizzerà il futuro – afferma Gianluca Spadoni – A causa dei mutamenti socio-culturali, al sempre maggiore impatto del digitale, all’evoluzione dei sistemi distributivi, il mondo del lavoro sta chiedendo un cambiamento alle persone. In questo senso la crescita del Network Marketing avviene perché risponde a questa richiesta di novità, di innovazione, di specializzazione. In questo momento in Italia ci sono 12 milioni di persone “in esodo”, che stanno cambiando il loro lavoro, e coesistono tre diverse generazioni (i nativi analogici, i migratori digitali, e i giovani, nativi digitali), dunque è fondamentale essere preparati personalmente e professionalmente”. Come rivela un’indagine di Ipsos-Mori commissionata da Seldia e resa nota da Avedisco (Associazione Vendite Dirette Servizio Consumatori) il Direct Selling ha registrato negli ultimi anni dati occupazionali in controtendenza rispetto alla situazione globale: più di 561.000 incaricati alla vendita diretta in Italia e oltre 15 milioni in Europa. Dati importanti che sottolineano come il Direct Selling è un’opportunità di lavoro inclusiva, adatta a persone di diverse età, trasversale e capace di soddisfare le esigenze dei lavoratori moderni (giovani, neolaureati, studenti, o meno giovani, persone che voglio reinventarsi professionalmente).

Ospite a sorpresa all’evento formativo è stato l'ex pallavolista Giacomo “Jack” Sintini, che ha scoperto nel pieno della carriera di essere affetto da un linfoma,  e che oggi è un importante formatore motivazionale. Insieme a Spadoni ha affrontato i temi della resilienza e della disciplina: argomenti attualissimi e di grande impatto sul pubblico, inerenti il modo di affrontare le continue sfide del mondo lavorativo così come quelle della vita di tutti i giorni. Durante l’incontro sono stati trattati anche vari temi che interessano lo scenario dell’epoca moderna: dai cambiamenti socio culturali che influenzano il mondo del lavoro, all’evoluzione delle professioni e all’impatto del digitale, dal cambiamento nei sistemi distributivi e commerciali alle nuove skill che si richiedono a chi oggi vuole diventare imprenditore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento