Ex Metalcrom, presentato il progetto di riqualificazione: in arrivo 80 posti di lavoro

Tra sostenibilità ambientale, nuovi servizi ai cittadini e oltre 1,5 milioni di opere pubbliche. Il progetto di recupero, partito nel 2017, trasformerà l'area in zona commerciale e residenziale

In foto uno dei rendering per la nuova area

Da area in stato di disuso e abbandono, dopo il fallimento del 2015, a nuova zona residenziale e commerciale. E' stato presentato mercoledì 25 settembre in consiglio comunale a Casier il recupero dell'area ex Metalcrom progettato dagli studi d-recta di San Fior e Demogo di Treviso per conto dello sviluppatore Genuine Srl. Le analisi viabilistiche e le simulazioni d'impatto sono state sviluppate da mob-up, mentre la costruzione sarà affidata alla Setten Genesio Spa di Oderzo.

Un progetto di recupero partito nel 2017 che tra sostenibilità ambientale, nuove realtà residenziali, e nuovi servizi ai cittadini per oltre 1milione e mezzo di euro, punta a ridare nuova vita a un'area strategica della provincia di Treviso, affacciata sulla una delle arterie più note: il Terraglio. Non solo: per l'area che insiste sul territorio di Casier, ma il cui futuro interessa anche i comuni limitrofi di Treviso e Preganziol, è previsto anche l'arrivo di 80 nuovi posti di lavoro generati dalla nuova attività commerciale. L'investimento complessivo per la riqualificazione dell'intero sito ex Metalcrom, è stimato intorno ai 20 milioni di euro.

La bonifica del sito

A seguito del fallimento nel 2015, l'area viene abbandonata. Grazie all'impegno congiunto delle amministrazioni comunali e alla volontà della proprietà nel 2017 viene però quasi subito avviato un progetto di recupero. Da agosto 2019 è iniziato anche il processo di bonifica: i dati forniti dalla ditta incaricata parlano di oltre 3mila e 500 metri quadrati di coperture in eternit rimosse e smaltite; oltre 3mila metri quadrati di lana minerale contaminata, rimossa e smaltita; 18 cisterne interrate per solventi e idrocarburi rimosse e smaltite; 5 sondaggi e 5 m di profondità realizzati per le analisi dei terreni; è stata inoltre impiegata della strumentazione specifica (piezometri) per rilevare le analisi dell'acqua di falda. Sono in corso nuovi carotaggi e analisi per la verifica dei terreni sotto la supervisione di Arpav. Un progetto di riqualificazione tra sostenibilità ambientale, nuovi posti di lavoro e nuovi servizi ai cittadini. Accanto alla creazione di nuove unità abitative e a un'area destinata a uso commerciale, il progetto ha come obiettivo quello di restituire ai cittadini nuovi percorsi ciclopedonali, un nuovo tratto di pista ciclabile e nuove soluzioni viabilistiche, per un totale di oltre 1 milione e 500mila euro di opere destinate al pubblico. E' prevista anche la creazione di una rotatoria tra la strada Terraglio e via Pindemonte che andrà a migliorare l'attuale incrocio che allunga i tempi di attesa sulla svolta a sinistra. La rotatoria ha avuto l'approvazione in due step in due conferenze dei servizi con Provincia, Comune di Treviso, Comune di Casier, Sovrintendenza, Mom, oltre al Consorzio di bonifica. La vocazione green dell'area continua con il nuovo tratto di pista ciclabile lungo il Terraglio e i nuovi percorsi ciclopedonali che verranno realizzati nella zona immediatamente circostante e metteranno in sicurezza il passaggio di bici e pedoni. Verrà inoltre realizzato un edificio commerciale di circa 2mila e 500 mq destinati alla vendita. L'arrivo della nuova attività commerciale avrà anche delle ricadute positive in termini occupazionali: si stima che potranno essere creati circa un'ottantina di posti di lavoro. Aumenterà anche il numero dei parcheggi: ne verranno realizzati 180, di cui 150 a uso pubblico. Tutti gli edifici, comprese le trenta nuove unità abitative previste (60 i posti auto privati) saranno ad alta sostenibilità ambientale e dotati delle tecnologie più avanzate in termini di risparmio energetico. Sono previsti inoltre quasi 3mila metri quadrati di verde a servizio delle residenze

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento