Enpa apre un nuovo gattile per salvare i mici abbandonati

L'inaugurazione domenica 9 dicembre in via Zamboni a Conegliano a partire dalle ore 15. Per i volontari dell'associazione trevigiana è un vero e proprio sogno che diventa realtà

La micia, nel frattempo, si rilassa e preferisce vivere allo stato brado

Ci sono voluti ben 12 anni di attese e preparativi ma, alla fine, il sogno dell'Enpa Treviso sta per diventare realtà. Domenica 9 dicembre, in via Zamboni, 1 a Conegliano aprirà i battenti il primo gattile dell'associazione trevigiana.

Un centro che sarà destinato ad accogliere tutti quei micetti lasciati da soli e in difficoltà nella provincia di Treviso. Da quattro anni a questa parte il numero di gatti abbandonati è cresciuto in maniera esponenziale raggiungendo numeri preoccupanti. Solo nell'ultimo anno, spiegano i volontari, il numero di abbandoni è sostanzialmente raddoppiato. Per far fronte all'emergenza, Enpa Treviso ha deciso di inaugurare il nuovo gattile di via Zamboni a Conegliano. Il taglio del nastro avverrà domenica 9 dicembre alle ore 15 mentre alle ore 16, in Corte delle rose, spazio allo spettacolo a cura di Spektra Shows e diretto da Irene Guglielmi. La nuova struttura pronta ad aprire i battenti nei prossimi giorni sarà un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli amanti dei gatti che vorranno adottare o semplicemente aiutare qualche micio in difficoltà. Nel 2017 l'Enpa ha accolto circa 530 nuovi gatti mentre quest’anno l'associazione si è trovata a fronteggiare 940 nuovi arrivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento