Gattina uccisa con tre colpi di pistola e abbandonata in strada

L'animale è stato trovato agonizzante da una coppia di coniugi nelle strade di Campodipietra. In corpo aveva tre proiettili. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri di Salgareda

Era il tardo pomeriggio di venerdì 15 marzo quando una coppia di coniugi trevigiani si è accorta che, sul ciglio di una delle strade principali di Campodipietra, nel Comune di Salgareda, una gattina di pochi mesi d'età giaceva immobile a terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" marito e moglie si sono subito fermati a soccorrere l'animale pensando che fosse stato investito da un'auto in corsa. Arrivati dal veterinario del paese hanno scoperto però un'orribile verità. La gattina, ancora agonizzante, era stata colpita da tre proiettili d'arma da fuoco (uno alla testa e due al corpo) e successivamente abbandonata lungo la strada. Inutile ogni tentativo di salvarla: il veterinario ha dovuto sopprimere l'animale per evitargli ulteriori sofferenze. Sotto shock i coniugi che hanno trovato l'animale, anche loro padroni di diversi gatti. Entrambi hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri di Salgareda per quanto accaduto nella speranza che qualche videocamera di sorveglianza lungo la strada possa aver ripreso il responsabile di un'uccisione tanto meschina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Madre di un figlio di 11 anni muore dopo una lunga malattia

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento