"Giro nel Giro": in bici da Treviso a Maser sulle strade del Giro d'Italia

Pedalata amatoriale organizzata per venerdì 31 maggio da Autostrade per l’Italia con il supporto di Rcs Sport. Una pedalata aperta a tutti in contemporanea con il Giro

In foto: Villa Barbaro a Maser

Sarà una grande vetrina delle bellezze della provincia italiana, da vivere in bicicletta come gli eroi del Giro d’Italia. Nasce “Il Giro nel Giro”, l’originale iniziativa ideata e realizzata da Autostrade per l’Italia con il supporto di Rcs Sport, in occasione del Giro d’Italia 2019. 

L’iniziativa mette insieme il più celebre e seguito evento sportivo italiano, il Giro d’Italia, (di cui Autostrade per l’Italia è partner da molti anni) con il progetto “Sei in un Paese Meraviglioso” attraverso il quale la società promuove il patrimonio artistico, culturale, naturalistico e gastronomico della provincia italiana, raccontando e valorizzando 300 esperienze che coinvolgono oltre 1000 Comuni italiani e 40 beni Unesco presenti nella penisola. Si tratta di un sistema di promozione integrato che, partendo dalle grandi cornici dorate posizionate all’interno di 100 aree di servizio autostradali, utilizza TV, web, carta stampata e cartelloni “Touring” installati lungo l’autostrada e che ha superato i 7 milioni di contatti l’anno. Proprio da questa esperienza è nata l’idea di collegare il Giro d’Italia con quattro meravigliosi siti Unesco, proponendo a ciclisti amatoriali altrettante pedalate che - partendo dal tracciato della competizione ciclistica nazionale - si concluderanno proprio di fronte a beni dichiarati “patrimonio dell’umanità”. I siti ad alto valore artistico e culturale coinvolti nelle quattro tappe del “Giro nel Giro” sono il centro storico di Firenze, la Villa Adriana a Tivoli, i Monumenti Paleocristiani a Ravenna e la Villa Barbaro a Maser. 

Le tappe selezionate sono di diversa difficoltà tecnica, così da consentire la partecipazione a un pubblico differenziato di appassionati: si passa dai 47 chilometri della Vinci-Firenze, di complessità medio/alta, con un percorso collinare da affrontare per poi godersi lo scenario unico del centro storico fiorentino da Piazzale Michelangelo; ai 31 chilometri della Frascati-Tivoli, con arrivo proprio all’ingresso della stupenda Villa Adriana. Più semplici, quasi rilassanti, le passeggiate in pianura per raggiungere Villa Barbaro, a Maser (31 chilometri partendo dalla città di Treviso), e la 10 chilometri dal centro di Ravenna fino alla basilica di Sant’Apollinare. Ciascuna tappa amatoriale prenderà il via nelle ore precedenti l’inizio della tappa ufficiale del Giro d’Italia, proprio dal punto di partenza della tappa, in modo che gli amatori possano sentirsi parte integrante della manifestazione ciclistica più importante d’Italia. Dopo aver vissuto lo spirito, la musica, i colori e gli stand che animano il Villaggio del Giro, al pari dei professionisti in gara per la maglia rosa, gli iscritti a “Il Giro nel Giro” indosseranno una pettorina dotata di numero e il via verrà dato dallo speaker ufficiale della manifestazione. Le gare si svolgeranno per una tratta iniziale sul tracciato del Giro, a traffico aperto, con velocità controllata, e con l’assistenza stradale in apertura e chiusura della carovana da parte dello staff tecnico del Giro d’Italia. Una volta raggiunto il bene Unesco, i partecipanti potranno sostare il tempo utile per riposarsi e ristorarsi nei corner allestiti ad hoc da Autostrade per l’Italia con frutta, multivitaminici e acqua e potranno visitare il bene culturale raggiunto. A pausa ultimata, la carovana ritornerà, sempre con l’assistenza dello staff tecnico del Giro d’Italia, al punto di partenza.

A Treviso il raduno degli appassionati per la tappa di venerdì 31 maggio è previsto alle ore 8, per le operazioni di accredito. La partenza del Giro nel Giro è fissata alle 10.20, due ore prima della partenza reale del Giro d’Italia. La durata della corsa è di 2.15 ore, su un percorso a medio/bassa difficoltà di 62 kilometri totali, 31 per raggiungere Maser, location di arrivo della corsa. A destinazione i ciclisti potranno intrattenersi nei corner di ristoro appositamente allestiti per la loro pausa e visitare Villa Barbaro, a Maser, tra quelle del Palladio nel Veneto e che al suo interno ospita uno dei cicli di affreschi del Cinquecento Veneto realizzato da Paolo Veronese. Le iscrizioni gratuite per la pedalata culturale si potranno effettuare al seguente link

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento