Maltempo: ripulito l'hangar Francesco Baracca, gli aerei storici tornano a volare

La pioggia delle scorse settimane aveva messo in ginocchio l'hangar di Nervesa. Grazie al lavoro della Jonathan Collection la situazione è tornata presto alla normalità

Foto di Massimo Baldassini

Dopo la riapertura a tempo record del ponte Bailey nel comune di Susegana, anche l'hangar Francesco Baracca è tornato a splendere pochi giorni dopo i gravi danni provocati dal maltempo.

Durante l'ultima tragica ondata di pioggia, lo spazio di Nervesa della Battaglia che ospita alcuni preziosissimi aerei d'epoca era stato sommerso dal fango che aveva danneggiato gravemente gli ambienti interni dell'hangar e i velivoli storici custoditi nella struttura. La fondazione Jonathan Collection che manda avanti l'hangar non si è però persa d'animo e, appena terminata l'emergenza maltempo, si è subito data da fare per riportare la situazione alla normalità. La lotta contro il fango e i danni della pioggia è stata vinta nel fine settimana quando l'hangar ha riaperto i battenti in uno spazio completamente ripulito con gli aerei storici in bella mostra e tirati a lucido. Domenica alcuni velivoli storici hanno anche spiccato il volo nei cieli di Nervesa a dimostrazione di un'altra grande vittoria contro il maltempo ottenuta grazie all'operosità del popolo veneto.

hangar Baracca-2

In foto le condizioni dell'hangar subito dopo l'ondata di maltempo dei giorni scorsi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

Torna su
TrevisoToday è in caricamento