Incendio alla Sidernorio di Riese, nuovi rilievi dell'Arpav: «Aria non inquinata»

Gli esperti sostengono che l'aria campionata il giorno successivo all'incendio non conteneva traccia di sostanze inquinanti e nocive per la salute. Rilievi conclusi

(Foto tratta da Facebook)

Sono stati pubblicati nelle scorse ore i nuovi e ultimi risultati analitici sui campioni eseguiti a Riese Pio X durante e dopo l'incendio dell'azienda Sidernorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando ai rilievi condotti da Arpavi: «I prelievi per la valutazione di diossine e furani sono stati eseguiti durante l'evento presso il parchetto di Borgo Renga e presso il parcheggio dell'Istituto comprensivo Pio X. Gli esiti hanno dato evidenza dell'evento nella sola area del parchetto Borgo Renga con valori seppur limitati, ma superiori ai normali livelli di fondo, non risultando presenze di inquinanti presso il parcheggio dell'Istituto Pio X. I prelievi nel parchetto a Borgo Renga ripetuti nella mattina del giorno successivo non evidenziano tracce di inquinanti indicando il rientro della situazione nella normalità per gli inquinanti in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento