Inner Wheel Club, donato al Comune un defibrillatore: verrà posizionato allo stadio Barison

Oltre a donare lo strumento, il Club si è fatto carico anche di formare al suo utilizzo alcuni rappresentanti delle associazioni calcistiche che operano allo stadio comunale, tramite l’Associazione “Amici del Cuore” di Conegliano

Il defibrillatore è uno strumento fondamentale, la cui diffusione deve essere favorita in tutti i luoghi pubblici perché, in caso di emergenza, può davvero salvare una vita. Si tratta di un apparecchio capace di rilevare le anomalie nella frequenza del battito cardiaco e di emettere una scarica elettrica in grado di «resettare» il cuore facendolo poi ripartire con il corretto ritmo. L’Inner Wheel Club Conegliano-Vittorio Veneto ha voluto donare uno di questi apparati al nostro Comune. La consegna ufficiale è avvenuta giovedì in Municipio, alle ore 15, presso la Sala di Rappresentanza, alla presenza del Sindaco Roberto Tonon, dei membri della Giunta comunale, della Presidente dell’Inner Wheel Club Conegliano-Vittorio Veneto, Daniela Donati, del cardiologo Giulio Piccoli che ne ha illustrato il funzionamento e dei presidenti delle società calcistiche Vittorio Falmec S.M. Colle e Calcio Femminile Permac Vittorio Veneto.

Il nuovo defibrillatore verrà posizionato allo Stadio «Paolo Barison». Oltre a donare lo strumento, il Club si è fatto carico anche di formare al suo utilizzo alcuni rappresentanti delle associazioni calcistiche che operano allo stadio comunale, tramite l’Associazione “Amici del Cuore” di Conegliano. Ma non è ancora tutto. L’Inner Wheel Club ha inoltre organizzato - in collaborazione con l’Assessorato allo Sport - una serata gratuita di introduzione alle “Manovre salvavita”, rivolta alle associazioni sportive, che si terrà ai primi di maggio in Biblioteca a Vittorio Veneto. Con il posizionamento di un defibrillatore presso lo stadio comunale e con la prossima installazione di due defibrillatori esterni in Piazza del Popolo e in Piazza Minucci, continua il progetto dell’Amministrazione comunale - avviato fin dal 2015 - volto alla prevenzione dei rischi connessi alle problematiche cardiache sia in ambito sportivo che in occasione di eventi con elevato afflusso di pubblico. Grazie a questo impegno, tutti gli impianti sportivi comunali e due piazze della città sono stati dotati di una apparecchiatura fondamentale per aumentare le possibilità di sopravvivenza in caso di arresto cardiocircolatorio.

025 il cardiologo giulio piccoli illustra il funzionamento dello strumento-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

  • Indagine sull'ex comandante dei carabinieri di Castelfranco, l'inchiesta si allarga

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Ordina uno spritz con gli amici: muore a 59 anni stroncato da un infarto

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Malore fatale, 50enne trovato morto nella sua roulotte

Torna su
TrevisoToday è in caricamento