Il Prefetto di Treviso in visita al 51° Stormo di Istrana

La dottoressa Laganà ha toccato con mano l’operatività del reparto e soprattutto la sua utilità al Paese e al territorio

La visita del Prefetto di Treviso al 51° Stormo

Giovedì 31 gennaio il Prefetto di Treviso dottoressa Maria Rosaria Laganà ha effettuato la sua prima visita ufficiale  al  51° Stormo di Istrana. Accolta dal Comandante del 51° Stormo Colonnello Massimiliano PASQUA il prefetto ha conosciuto  gli attuali impegni dello Stormo non solo in Italia ma anche fuori dai confini nazionali con uomini e velivoli del Reparto impegnati nell’operazione “Inherent Resolve”  in Kuwait a supporto della coalizione internazionale contro lo Stato Islamico.

Molto apprezzata e di interesse è stata l’esposizione relativa all’impiego “dual use” degli AMX intendendo con questo termine la possibilità di utilizzare l’aeroplano a supporto del sistema paese in caso di eventi come calamità naturali, in cui sia importante avere un occhio dall’alto in grado di gestire ed indirizzare al meglio i soccorsi a terra. In tale ottica l’autorità ha incontrato anche il personale “analista di immagine” del reparto che in occasione di tanti eventi (tra i quali i terremoti che hanno interessato il centro Italia, Ischia e l’Emilia Romagna o l’alluvione che colpì la Sardegna) ha saputo abilmente lavorare le immagini raccolte dai piloti rendendole utili e fruibili alla protezione civile al fine di ottimizzare le procedure di intervento. La dottoressa Laganà ha poi apprezzato le capacità del  nucleo Antincendi del 51° Stormo: questi militari infatti sono specializzati nella gestione di particolari emergenze tipicamente aeronautiche ma, laddove necessario e richiesto,  possono concorrere a fornire il loro contributo anche all’esterno dell’aeroporto militare,  costituendo di fatto una vera e propria risorsa a beneficio del territorio e dei cittadini.

L’utilità al Paese del 51° Stormo è emersa anche visitando la cellula di allarme composta da due velivoli Eurofighter ai quali il 51° Stormo fornisce supporto tecnico logistico. Questi aerei, infatti garantiscono, anche da Istrana l’importante compito di difesa aerea ovvero di sicurezza dei cieli, decollando prontamente ogni volta che vi sia il minimo sospetto di un pericolo proveniente dall’alto, come avvenuto sabato scorso 26 gennaio, quando un aereo di aviazione generale ha perso le comunicazioni con gli enti del traffico aereo e fatto scattare quindi il sistema di allarme che ha portato i due velivoli a decollare in tempi rapidissimi proprio dal 51° Stormo. «Ho avuto oggi la possibilità di conoscere una rilevante realtà di questo territorio ed è molto importante sapere che il 51° Stormo sia in grado di esprimere capacità e professionalità cosi utili al Paese oltre che al  territorio in cui viviamo»: ha affermato la Dottoressa Laganà al termine della visita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento