La Rosa di Conegliano corre per i bambini della Nostra Famiglia

L’evento del 3 marzo sosterrà il progetto “Imparare giocando” per permettere ai bimbi disabili di comunicare con lo sguardo nei casi in cui non riescano a parlare. Iscrizioni oltre quota 500

Il conto alla rovescia è già iniziato. E adesso c’è anche un motivo concreto per non mancare alla seconda edizione della Rosa di Conegliano, la corsa a passo libero dedicata a tutte le donne, ma da quest’anno aperta anche agli uomini, in programma domenica 3 marzo fra le colline che circondano la città del Cima.

Parte del ricavato dell’edizione 2019 della Rosa di Conegliano sarà infatti devoluto ad un innovativo progetto portato avanti dall’associazione La Nostra Famiglia, importante realtà con sede anche a Conegliano, che si dedica alla cura e alla riabilitazione delle persone con disabilità. “Imparare giocando” è uno studio pilota, proposto dalla dottoressa Eleonora Simoni, che si propone di favorire la comunicazione attraverso lo sguardo nei casi in cui la disabilità a livello infantile non permette l’uso della parola e dei gesti. Ci sono bambini che, a causa della disabilità, presentano difficoltà nell’uso spontaneo e autonomo dello sguardo a scopo comunicativo. E’ allora fondamentale valutare e abilitare queste competenze attraverso training specifici, che, nel caso di “Imparare giocando”, prevedono l’utilizzo di uno strumento innovativo di “lettura dello sguardo”, nato in realtà per un altro scopo: migliorare il realismo dei videogiochi. Alla Rosa di Conegliano mancano ancora due mesi, ma la macchina organizzativa è già in movimento. Gli organizzatori - Palextra Events, in collaborazione con il Running Team Conegliano - hanno lanciato il conto alla rovescia in vista di un evento che, dopo il successo dell’edizione inaugurale, svoltasi il 4 marzo 2018, promette di coinvolgere migliaia di donne. Due i percorsi: da 6 e 9 chilometri.

La Rosa di Conegliano_b_3-2

Le adesioni vanno a gonfie vele: già più di 500 gli iscritti. E il 10% sono uomini. L’adesione alla Rosa di Conegliano può avvenire attraverso il sito ufficiale dell’evento, all’indirizzo www.larosadiconegliano.com. In alternativa, sono disponibili 15 punti d’iscrizione: 13  in provincia di Treviso (Piscina Ranazzurra a Colnù di Conegliano, Farmacia Carli a Conegliano, Farmacia Alla Salute a Corbanese di Tarzo, Farmacia Carraro a Colle Umberto, Farmacia Battistella a Pieve di Soligo, Farmacia di Refrontolo, Sportler a Silea, Miomio Run a Conegliano, Sport2000 a Vittorio Veneto, Just Fit a Conegliano, Borrauto a Conegliano e a Montebelluna, Palextra Sas a Conegliano) e due in provincia di Pordenone (Farmacia Vittoria a Sacile e Sportler a Pordenone). L’iscrizione (15 euro a partire dagli 8 anni, 8 euro per i minori di 8 anni) comprenderà anche la bellissima t-shirt ufficiale della Rosa di Conegliano, griffata Palextra (bianca per le donne e rossa per gli uomini) e uno zainetto personalizzato in tessuto non tessuto. Sabato 12 gennaio, dalle 15 alle 18.30, iscrizioni al centro commerciale Conè di Conegliano, dove sarà anche possibile toccare con mano la qualità e lo stile della maglietta ufficiale dell’evento. La Rosa di Conegliano tornerà insomma a sbocciare il 3 marzo. Con tante amiche (e amici) pronte a coglierla.

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Festa dell'Assunta, frecciata a Salvini nell'omelia di Monsignor Gardin

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Ritrovata l'anziana sparita da casa in bicicletta: era svenuta in una vigna

Torna su
TrevisoToday è in caricamento