Prova a derubare una signora in treno: scippatore viene preso a borsettate

Protagonista del tentato furto l'architetto vittoriese Maria Dolores Schiratti che ha raccontato su Facebook la sua disavventura avvenuta sulla linea ferroviaria Venezia-Conegliano

Stava tornando a casa da una trasferta di lavoro a Venezia quando, poco prima della stazione di Spresiano, si è ritrovata da sola nel vagone del treno insieme a un giovane che si è diretto con fare minaccioso verso di lei.

Protagonista della disavventura, riportata da "La Tribuna di Treviso", l'architetto vittoriese Maria Dolores Schiratti che, nelle scorse ore, dal suo profilo Facebook, ha raccontato la vicenda avvenuta sul treno serale Venezia-Conegliano. Quando il borseggiatore ha provato a derubarla, la donna invece di scappare e chiedere aiuto ha iniziato a prenderlo a borsettate in faccia. «Sembravo la nonna di Gatto Silvestro» ha scritto divertita l'architetto su Facebook. Colto di sorpresa dalla reazione della donna, il ladro si è dato subito alla fuga ed è sceso alla stazione di Spresiano facendo perdere le sue tracce. Stando alla testimonianza della donna il borseggiatore aveva tra i 25 e i 30 anni. Un sangue freddo fuori dal comune per l'architetto Schiratti che, qualche anno fa, era già stata protagonista di un tentato scippo in treno, risolto anche in quel caso con una bella borsettata in faccia al ladro. Il racconto della donna ha raccolto in poche ore decine di commenti e apprezzamenti sui social per una storia decisamente fuori dal comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento