Un milione di euro per l'ampliamento della rete gas: al via i lavori

Partirà in questi giorni, a San Biagio di Callalta, il cantiere per la posa di oltre otto chilometri di nuova rete gas. Molte le vie interessate. I lavori dureranno 7 mesi

Continuano le azioni programmate da Ap Reti Gas, società che fa parte del Gruppo Ascopiave, sul territorio comunale di San Biagio di Callalta, per estendere la rete del gas metano a servizio della popolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’azienda, recependo la richiesta inviata a fine febbraio dall'amministrazione comunale, firmata dal sindaco Alberto Cappelletto, sta per avviare in questi giorni i cantieri per la posa di oltre 8 chilometri di nuova rete (8.041 mt per la precisione) in media e bassa pressione. Il piano di estensione della rete del gas metano interesserà potenzialmente circa 150 nuove utente per un impegno di spesa complessivo di circa 1 milione di euro. Le vie interessate dai lavori sono: Rizzo, Santo Menna, Rosmini, Foscarine, Gorizia, Molino Soligon, Fornasata, XXV Aprile e Trieste. I lavori, con la presenza di più squadre operative, partiranno nel mese di aprile e si concluderanno nel giro di 7 mesi; dal mese di giugno potranno già essere attivati i primi allacci. «Grazie a questi interventi – spiega il sindaco Cappelletto – faremo fronte alle esigenze legate allo sviluppo territoriale ed ai bisogni della popolazione di San Biagio di Callalta, andando a coprire aree attualmente non servite o servite in parte, dove insiste un discreto numero di potenziali utenti che potranno così far richieste di essere allacciati alla rete di gas metano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Macabro ritrovamento in serata: scoperto un cadavere vicino al Melma

  • Cronotachigrafo "truccato" e mezzo sovraccarico: camionista stangato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento