Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

Amabile Visnadi è stata stroncata da una malattia incurabile a soli 61 anni. Lavorava all'asilo Sacro Cuore di Codognè. Sotto choc i familiari e gli alunni. I funerali venerdì mattina

In foto Amabile Visnadi

Uccisa a 61 anni da un tumore scoperto troppo tardi. E' morta così Amabile Visnadi, maestra d'asilo al Sacro Cuore di Codognè. Fino alla scorsa settimana aveva condotto una vita normalissima divisa tra il lavoro e la famiglia fino a quando, giovedì scorso, un malore improvviso l'aveva fatta finire in pronto soccorso a Conegliano.

E' qui che la donna ha scoperto la drammatica notizia dopo una serie di controlli. Senza che se ne accorgesse, un tumore incurabile si era fatto strada nel suo corpo. Quando i medici lo hanno individuato era ormai troppo tardi. La metastasi si era sviluppata senza dare disturbi alla donna ma diventando irreversibile in pochi mesi. Inutile il ricovero in ospedale a Conegliano. Dopo solo 5 giorni Amabile è morta circondata dall'affetto dei suoi cari ancora sotto choc per quanto accaduto. Originaria di Gaiarine, Amabile si era trasferita a Codognè dopo il matrimonio con il marito Nazzareno. La coppia ha avuto due figli, Marco e Mauro. La grande passione di Amabile era l'insegnamento. In molti la ricordano oggi all'asilo Sacro Cuore dove la maestra aveva insegnato per molti anni. Unanime il cordoglio in paese. I funerali saranno celebrati venerdì 15 novembre alle ore 10 nella chiesa arcipretale di Codognè.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento