Il campione olimpico Igor Cassina testimonial di “Sulla strada in sicurezza”

Ben 208 studenti della scuola secondaria di primo grado "Don Milani" (4 seconde e 4 terze classi), hanno partecipato a lezioni teoriche e pratiche sulle tematiche della sicurezza stradale

MASERADA SUL PIAVE Ovazione per Igor Cassina, il ginnasta lombardo d’origine e veneto d’adozione medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004, giunto sabato a Maserada sul Piave in qualità di testimonial della campagna “Sulla strada in sicurezza” il cui iter d’istruzione protrattosi per 4 mesi si è completato in questo mese di maggio, coinvolgendo 208 studenti della Scuola secondaria di primo grado “Don Milani” (4 seconde e 4  terze classi), con una serie di lezioni teoriche e pratiche sulle tematiche della sicurezza stradale organizzato da Dario Santamaria, coordinatore della Polizia Locale di Maserada sul Piave. Nella conferenza finale, tenutasi all’auditorium, con un toccante intervento, Igor Cassina ha lanciato un messaggio forte ai giovani studenti, incentrato sul rispetto delle regole e sull’importanza di affrontare le situazioni con etica: «Il principio di fondo è di essere coerenti, facendo tesoro su quanto abbiamo imparato, applicando quello che studiate».

All’’incontro, introdotto dall’assessore Marisa Romeo, è intervenuto il sindaco Anna Sozza, che ha fatto gli onori di casa. La dirigente scolastica Paola Bortoletto, nel complimentarsi con i promotori, ha posto l’accento sul valore aggiunto delle giornate d’istruzione, focalizzate sul rispetto delle regole, sull’eduzione al rispetto di sé e degli altri. Sono seguiti gli interventi di Giovanni Gallo dirigente dell’Ulss 2 “Marca Trevigiana” che ha parlato del progetto di mobilità sicura, ponendo l’accento sul miglioramento della sicurezza stradale. Alessandro Chies medico del Suem, ha portato la sua testimonianza dal punto di vista di chi lavora ogni giorno in prima linea nell’ambito dell’emergenza e del soccorso sanitario sulla strada, a seguito di sinistri stradali che comportano morti o feriti. L’ispettore Emanuela Miatello dirigente della Polizia Stradale e il maggiore Stefano Mazzanti comandante della Compagnia dei Carabinieri di Treviso hanno parlato delle problematiche collegate con il loro lavoro a contatto con gli utenti della strada, sottolineando l’importanza di guidare con disciplina, evitando comportamenti pericolosi alla guida, come l’uso di smartphone oppure l’assunzione di sostanze psicotrope o alcol. Alla fine, sono stati premiati i 4 migliori studenti di terza media, che hanno svolto i migliori elaborati sul tema della sicurezza stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento