Vittorio Veneto: una messa speciale per San Matteo, patrono della Guardia di finanza

Nella cattedrale di Santa Maria Assunta decine di finanzieri hanno partecipato alla Santa Messa in occasione della giornata dedicata a San Matteo, patrono della Guardia di finanza

VITTORIO VENETO Giovedì mattina, nella cattedrale di Santa Maria Assunta a Vittorio Veneto, Monsignor Corrado Pizziolo, Vescovo della diocesi, ha celebrato una Santa Messa speciale in occasione della ricorrenza di San Matteo, Patrono della Guardia di finanza.

Alla presenza delle autorità civili e militari cittadine e di numerosi finanzieri in servizio ed in congedo, Pizziolo ha illustrato, durante l’omelia, la conversione di Matteo, “il pubblicano” esattore delle imposte che, rispondendo alla chiamata di Cristo, non ha esitato ad abbondare tutto per seguirlo. Il rito è stato impreziosito dal magistrale accompagnamento musicale del quartetto “Fiamme Gialle Lanzarini”. Al termine della cerimonia, il Comandante provinciale Alessandro N. Serena ha sottolineato l’importanza del servizio svolto dal Corpo a favore dei cittadini e degli operatori economici onesti, rinnovando l’impegno della Guardia di finanza della Marca ad operare per il bene comune.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Lega, è partita la corsa alla poltrona di Zaia

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento