Vittorio Veneto: una messa speciale per San Matteo, patrono della Guardia di finanza

Nella cattedrale di Santa Maria Assunta decine di finanzieri hanno partecipato alla Santa Messa in occasione della giornata dedicata a San Matteo, patrono della Guardia di finanza

VITTORIO VENETO Giovedì mattina, nella cattedrale di Santa Maria Assunta a Vittorio Veneto, Monsignor Corrado Pizziolo, Vescovo della diocesi, ha celebrato una Santa Messa speciale in occasione della ricorrenza di San Matteo, Patrono della Guardia di finanza.

Alla presenza delle autorità civili e militari cittadine e di numerosi finanzieri in servizio ed in congedo, Pizziolo ha illustrato, durante l’omelia, la conversione di Matteo, “il pubblicano” esattore delle imposte che, rispondendo alla chiamata di Cristo, non ha esitato ad abbondare tutto per seguirlo. Il rito è stato impreziosito dal magistrale accompagnamento musicale del quartetto “Fiamme Gialle Lanzarini”. Al termine della cerimonia, il Comandante provinciale Alessandro N. Serena ha sottolineato l’importanza del servizio svolto dal Corpo a favore dei cittadini e degli operatori economici onesti, rinnovando l’impegno della Guardia di finanza della Marca ad operare per il bene comune.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento