Oltre 200 partecipanti e 30 micro start-up per il Mini H-Ack sul futuro del pianeta

L'evento di H-Farm a dimostrato che il futuro è dei giovani: vince il team dei New Atlantys con la loro idea di utilizzare la plastica degli oceani per creare delle isole turistiche

Alla fine vince il team dei New Atlantys con la loro idea di utilizzare la plastica degli oceani per creare delle isole turistiche, ma l’evento di H-Farm, grazie ai tanti bambini che hanno partecipato e alla loro creatività libera, ha dimostrato che il futuro è dei giovani, capaci di presentare tanti progetti originali e interessanti su temi di attualità come la protezione dell’ambiente, l’utilizzo consapevole dei device digitali e la vita nelle città smart.

Una città dove ci si muove solo attraverso strade magnetiche, senza nessuna macchina; auto alimentate da un motore a “rifiuti”; un patentino per l’utilizzo consapevole del cellulare; un sensore per bloccare le macchine quando attraversano i pedoni, fino a un microchip sotto-pelle per monitorare la propria salute e intervenire quando succede qualcosa: queste sono solo alcune delle idee che ieri hanno progettato gli oltre 200 bambini e ragazzi tra i 10 e i 16 anni durante “Il mondo che vorrei”, l’hackathon organizzato da H-Farm.

Una carica di fantasia, creatività e libertà di pensiero che i giovani “startupper” hanno trasformato in micro-progetti, grazie al supporto degli oltre 20 mentor di H-Farm, presentati dopo 10 ore di “maratona” davanti ad un pubblico di centinaia di genitori entusiasti, provenienti da tutto il Veneto, ma anche dall’Abruzzo, dalla Puglia, dall’Emilia-Romagna, dalla Lombardia. L’idea del team New Atlantys che progetta la raccolta della plastica degli oceani per creare delle piattaforme galleggianti su cui costruire delle attrazioni turistiche è risultata la più convincente: i membri del team, bambini e bambine tra i 10 e i 12 anni, vincono una settimana di Sparx summer camp, i centri estivi di H-Farm. 

HEDU_2019_06_01_IlMondoCheVorrei_239_social-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento