Mogliano festeggia il centenario del 4 Novembre

Svelato il programma per la giornata di domenica quando la città si fermerà per ricordare il centenario dell'Armistizio rendendo omaggio a tutte le vittime della Grande Guerra

Domenica 4 novembre si festeggerà anche a Mogliano Veneto il centesimo anniversario della fine della grande guerra, nella giornata nella quale si uniscono anche le celebrazioni dell'unità nazionale e della festa delle forze armate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Mogliano il programma delle celebrazioni, promosse dall’amministrazione comunale in collaborazione con il gruppo musicale Città di Mogliano e le associazioni combattentistiche e d’arma, prevede la deposizione di corone ai monumenti delle frazioni (8.30 Bonisiolo, 8.45 Zerman, 9.00 Campocroce, 10.00 Cippo via Ragazzi del ’99, con commemorazione, 10.20 Cimitero centrale, 10.40 Sala consiliare del Municipio), l’alzabandiera alle 10.45 in Piazza Caduti, con l’intervento del sindaco, Carola Arena, con deposizione di corone ai monumenti e l’interpretazione dell’Inno di Mameli e dell’Inno del Piave da parte del gruppo musicale Città di Mogliano, cui seguirà la visita alla mostra Mappe in Guerra, allestita presso il centro sociale. Alle 16 l’ammainabandiera concluderà le celebrazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento