Montebelluna Corre in Rosa: attesi oltre 3000 partecipanti

Domenica 15 settembre la seconda edizione della corsa di beneficenza a favore della Lilt. Una festa tutta al femminile. Importanti modifiche al traffico in città, la mappa dei divieti

Le premesse sono ottime, sia dal punto di vista della partecipazione che meteorologico. Sono oltre 3000 gli iscritti e oltre 25° i gradi previsti per domenica 15 settembre quando è in programma a Montebelluna la seconda edizione di Montebelluna Corre in Rosa, la corsa di beneficienza destinata alla Lilt, la Lega Italiana per la lotta contro i tumori.

L’iniziativa, nata lo scorso anno da una proposta della consigliera di maggioranza Annamaria Moretto, è organizzata dalla Pro loco in coordinamento con il Comune e Running Team di Conegliano, con il patrocinio del Comune, dell’Ulss 2 Marca trevigiana e Lasciamo il segno ed il patrocinio e contributo della Regione Veneto. La corsa vede il supporto della cooperativa La Libellula che ha confezionato le t-shirt in parte offerte dallo sponsor tecnico Diadora, dei gruppi Alpini di Montebelluna e Biadene, del comitato civico di Guarda e Posmon-Il Pozzo, oltre che di tanti sponsor che hanno sostenuto la causa. La consegna del pacco gara è prevista per sabato 14 settembre (9.30-13/15-19.30) presso Diadora Factory store in via Montello, 80, a Caerano di San Marco, dove sarà ancora possibile iscriversi. Commenta la consigliera Annamaria Moretto: «Ringrazio l'amministrazione comunale e in particolare l'assessore allo sport Elisa Gobbo che mi ha supportata in questa seconda edizione, la Pro loco e i runner di Conegliano. Come sappiamo non è mai semplice organizzare un evento, ma l'impegno che abbiamo messo tutti nella riuscita di questa manifestazione ci gratifica nel vedere il grande numero di adesioni. Ringrazio anche l'associazione la Libellula che ha dato anche quest'anno il suo contributo aiutandoci a imbustare le magliette. E non voglio assolutamente dimenticare tutti i volontari che mi stanno dando una mano. Tutti insieme insomma per una giusta causa: la raccolta fondi per la LILT sempre in prima linea nella lotta contro i tumori».

Interviene il sindaco, Marzio Favero: «E’ un onore ospitare la seconda edizione della corsa in rosa a Montebelluna, città che si è sempre distinto per la sua propensione alla solidarietà. E’ un modo coinvolgente per essere vicini alle attività della Lilt contro un tipo di tumore che è estremamente insidioso anche perché si trasmette facilmente dal seno a tutti gli organi principali del corpo e quindi si tratta una passeggiata che incarna i valori più altri dello spirito spirito che sono quelli della cura di sé e degli altri, della solidarietà e dell’amicizia che prevalgono sul risultato. Tema sul quale abbiamo discusso anche nell’ambito del festival di Sport e Cultura la scorsa settimana. L’anno scorso la prima edizione è stata stupenda, puntiamo di ripetere il risultato e anche superarlo quest’anno e un grazie speciale a utti gli organizzatori tra questi il consigliere Annamaria Moretto e l’assessore Elisa Gobbo». Uomini, donne, adulti e bambini, famiglie potranno cimentarsi in uno dei due percorsi messi a punto: di 5 km e 10 km , il percorso da seguire è libero e qui sotto potete trovare le informazioni relative al tracciato. Per la seconda edizione è stato pensato un itinerario più vario e in gran parte immerso nella natura. Il percorso è per lo più pianeggiante, adatto a tutti e sarà a passo libero. Il percorso si snoda lungo le strade di Montebelluna in direzione Mercato Vecchio dove si potrà ammirare la parte storica e originaria della città. Qui ci sarà il primo ristoro. Il percorso più breve scende poi verso San Maria in Colle, fino ad arriva-re in centro città. Il secondo percorso scende per via Rive e si potrà godere dello splendido paesaggio offerto dalle colline di Montebelluna, in mezzo alla natura e alla quiete, passando poi per Capodimonte dove ci sarà il secondo ristoro. Si prosegue verso Mercato Vecchio per poi scendere in direzione S. Maria in Colle e godere della vista di questa bellissima Chiesa. Si scende poi lungo il viale della Vittoria fino ad arrivare in centro città davanti al municipio. l ristori lungo il percorso saranno allestiti nei pressi di Mercato Vecchio e Capodimonte. La partenza e il punto di arrivo sono previsti in centro Montebelluna davanti al Municipio dove ci saranno anche i relativi servizi di segreteria e il terzo ristoro. Conclude l’assessore allo sport, Elisa Gobbo: «Settembre sta diventando sempre di più, per Montebelluna, il mese dello sport. Dopo Festival di Sport e Cultura, la tradizionale Festa di sport programmata per domenica scorsa e posticipata al 22 settembre per maltempo, Montebelluna diventa di nuovo protagonista di un evento che esalta l’attività motoria e lo spirito di solidarietà con una corsa rivolta a tutti, in particolare alle famiglie, che avranno modo di percorrere e conoscere gli scorci della nostra città».

Modifiche al traffico

Traffico veicolare sospeso e sosta vietata con rimozione forzata in corso Mazzini, tratto da via dante Alighieri a viale Bertolini dalle ore 6 alle 10:30. Sospeso il traffico veicolare e vietata la sosta con rimozione forzata in corso Mazzini, tratto da via Roma a via Partigiani, da via Dante Alighieri a via Silvio Pellico dalle ore 6 alle13. Traffico sospeso e sosta vietata con rimozione forzata in via Partigiani, piazza Tommaseo, piazza Jean Monnet, via Garibaldi, e tratto di viale della vittoria da via Dalmazia a via Garibaldi dalle ore 6 alle 13. Vietata la sosta con rimozione forzata in via Santa Maria in Colle dalle ore 6 alle 10:30. Infine, momentanea sospensione del traffico nel resto del percorso (via santa Maria in Colle, via Legrenzi, via Foresto, via Cossetto, via Rive, via San Raffaele, via Mercato Vecchio, via Zuccareda, viale della Vittoria, via Tripoli) per il tempo strettamente necessario per il passaggio dei partecipanti dalle 9 alle ore 13.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento