Consegnati 46 quintali di generi alimentari al Comune di Rocca Pietore

E' la seconda parte di una donazione raccolta grazie ad una campagna promossa da Comune di Montebelluna e la locale Protezione civile

Un regalo sotto l’albero degli abitanti di Rocca Pietore. E’ quello che la Protezione civile di Montebelluna ha consegnato ieri al Comune di Rocca Pietore colpito duramente dalle precipitazioni alla fine di ottobre. Il capo della Protezione civile montebellunese, Antonio Netto, assieme ad altri sette volontari, hanno consegnato ieri al Comune bellunese l’ultima tranche di 46 quintali generi alimentari a lunga scadenza e di materiale per pulizia della casa della persona ottenuti nell’ambito della raccolta promossa dopo l’emergenza dal Comune di Montebelluna e dalla Protezione civile. Una prima consegna di 90 quintali era già effettuata tra il 17 ed il 18 novembre scorso: 66 quintali erano stati consegnati a Livinallongo del Col di Lana e 44 a Rocca Pietore.

Nell’occasione sono anche state consegnate 330 paia di scarpe donate dalla ditta Scarpa di Asolo ed Olang di Volpago del Montello, che hanno raccolto l’invito lanciato da Patrizio Bof, presidente dello Sport system. Nel corso della visita di ieri, i volontari della Protezione civile oltre ad aver consegnato altri generi alimentari, si sono dedicati anche alla pulizia del monumento dei caduti del Borgo che hanno liberato da tronchi e ramaglie. Parole di apprezzamento sono state comunicate in via formale dal sindaco di Rocca Pietore, Severino Andrea De Bernardin e dal funzionario del Centro operativo Comunale, Michela Da Pian al sindaco di Montebelluna, Marzio Favero e al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, rispetto al lavoro svolto dai volontari della Protezione civile e al suo coordinatore, Antonio Netto: “Scrivo per comunicare la ia piena gratitudine per l’aiuto dimostrato nella prima parte dell’emergenza con vostra squadra comunale della Protezione civile attrezzatissima e non meno il vostro aiuto per i giorni 17 e 18 novembre inerente alla fornitura di viveri e detersivi per la popolazione fornita dai vostri cittadini”.

Commenta il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero: «Esprimo il mio sincero ringraziamento ad Antonio Netto e a tutti i volontari della Protezione civile che si stanno facendo in quattro per dare una mano ai comuni colpiti dall’alluvione e un grazie a tutti i cittadini e le imprese che hanno voluto partecipare. Con le comunità di Livinallongo e Rocca Pietore, grazie a queste azioni, si sta così rafforzando un sentimento di amicizia».

PC_1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento