Terremoti, Montebelluna a rischio “2”: convegno sul sisma-bonus

Mercoledì 23 maggio alle 19.30 presso la biblioteca l’iniziativa organizzata da CNA e patrocinata dalla Camera di Commercio e dal Comune di Montebelluna

MONTEBELLUNA Montebelluna è in zona sismica 2, definita “con pericolosità sismica media dove possono verificarsi forti terremoti” tanto che il Comune si è dotato di un piano di microzonazione sismica. Come sappiamo, il 70 per cento degli edifici del nostro Paese non è adeguato al rischio sismico. Compresi, purtroppo, gli edifici scolastici, come ha rilevato una recente indagine del Miur: anche nella nostra provincia solo un terzo delle scuole è a norma antisismica. Oggi c’è però un’opportunità per chi vuole vivere in luoghi sicuri.

Con la legge di stabilità 2018, lo Stato ha infatti potenziato il cosiddetto sisma bonus ovvero il sostegno economico a chi adegua alla normativa antisismica il proprio immobile (sia esso destinato a uso abitativo che produttivo). La detrazione fiscale permette ora di ottenere, in cinque anni a scalare dall’Irpef, la restituzione del 70 per cento delle spese sostenute per lavori edilizi antisismici che abbiano comportato il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto e addirittura dell’80% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio (percentuali che diventano rispettivamente 75% e 85% se gli interventi interessano le parti comuni dei condomini e l’intero edificio).

Per far conoscere le potenzialità del sisma-bonus la CNA di Montebelluna ha organizzato il convegno “Difendiamo i nostri immobili, la nostra storia, il nostro futuro” che si terrà presso la Biblioteca civica (Largo Dieci Martiri 1) mercoledì 23 maggio, con buffet di benvenuto alle 19.30 e inizio dei lavori alle 20.30. L’evento è organizzato in collaborazione con Canova Cooperativa Artigiana di Garanzia della Marca Trevigiana e UnipolSai, con il patrocinio della Camera di Commercio Treviso Belluno e  della città di Montebelluna. L’iniziativa ha l’obiettivo di illustrare agli operatori del settore casa e ai cittadini come sfruttare il sisma-bonus, come mettere in sicurezza il proprio edificio con interventi poco invasivi, come ottenere prestiti agevolati per finanziare gli interventi di messa in sicurezza.

Il programma dei lavori

Ore 19.30 Buffet di accoglienza

Ore 20.30 Inizio lavori

Saluti della Presidente della CNA di Montebelluna Antonella Cazzolato

Saluti del Sindaco di Montebelluna prof. Marzio Favero.

“Mettere in sicurezza il patrimonio edilizio: una scelta conveniente per tutti”
Relatore: Giuliano Rosolen,  direttore provinciale CNA Treviso

“Il rischio sismico e le classificazioni sismiche”
Relatore: ing. Sandro Stefano, ingegnere, componente della commissione strutture dell’Ordine degli
Ingegneri di Treviso

“Il piano di microzonazione sismica del Comune di Montebelluna”
Relatore: arch. Roberto Bonaventura del Comune di Montebelluna

“Tipologie e tecniche di intervento. Ipotesi di interventi relativamente poco invasivi”
Relatore: arch. Marco Boscolo Bielo, libero professionista, docente e autore di manuali tecnici

“Le disposizioni fiscali agevolative per contribuenti persone fisiche e imprese per le spese di adeguamento antisismico degli immobili”
Relatore: dott. Filippo Maria Marcomini, commercialista consulente fiscalità CNA Montebelluna

“Finanziamenti e soluzioni a supporto della realizzazione di interventi antisismici e di valorizzazione immobiliare”
Relatore: dott. Rudy Bortoluzzi, Direttore Consorzio Fidi CANOVA – CNA Treviso

Conclusioni del Presidente CNA Veneto Alessandro Conte

Modera il rag. Mario Mariot, direttore della CNA Montebelluna

La partecipazione è gratuita previa adesione telefonica al numero: 0423.24141 o registrazione su www.cnamontebelluna.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento