Addio a Francesco Visotto, patron dei supermercati del Nordest

Aveva 85 anni. Insieme ai fratelli Antonio e Sergio aveva dato vita a un impero commerciale che ha dato lavoro in tutto il Nordest a migliaia di persone. Venerdì i funerali

In foto: Francesco Visotto

A moltissimi residenti della provincia di Treviso sarà capitato, almeno una volta nella vita, di entrare a fare la spesa in un supermercato Visotto. La catena di market è stata aperta quasi settant'anni fa da tre fratelli con il vero pallino degli affari.

Francesco Visotto è stato per molti anni la mente dietro al sogno che ha rivoluzionato il modo di fare la spesa a Nordest, offrendo un posto di lavoro a tantissime persone. Insieme ai fratelli Antonio e Sergio aveva avviato un business arrivato oggi a 600 dipendenti e con un fatturato da 170 milioni di euro. Venti punti vendita sparsi in tutto il Nordest tra le province di Treviso, Venezia, Pordenone e Udine per un vero e proprio impero dei supermercati. Originario della frazione di Brische, a Meduna di Livenza, Francesco Visotto ha dedicato gran parte della sua vita al mondo dei supermercati, oggi gestiti dalla terza generazione della famiglia. Imprenditore vecchio stampo, autorevole ma sempre disponibile e volenteroso, si è spento nelle scorse ore all'età di 85 anni.

«La notizia della scomparsa di Francesco Visotto, scuote inevitabilmente la nostra comunità - commenta la deputata trevigiana Marica Fantuz - Era un uomo tenace, geniale, preparato, coraggioso, un gran lavoratore, dalle elevate qualità morali, la serietà e la concretezza, come certifica il percorso che è stato capace di realizzare insieme ai fratelli nel nostro territorio, dando vita a un’impresa che è diventata uno dei maggiori gruppi nel settore. Una lunga strada iniziata sessant’anni fa, quando i tre fratelli Visotto, discendenti da una famiglia di commercianti, decidono di aprire il primo negozio nella nostra piccola Meduna. L’idea fu vincente e lo ampliarono negli anni successivi, facendolo diventare un supermercato a libero servizio, decisamente una novità in questa zona in quegli anni, novità per tipologia e dimensioni, novità che diede i natali alla società Supermercati Visotto e che vide un susseguirsi di aperture di altri punti vendita. Oggi è una realtà che opera nel settore della media e grande distribuzione, consolidata e in continua espansione presente nelle province di Treviso, Venezia, Pordenone e Udine. Persone come Francesco, i suoi fratelli e tutta la famiglia Visotto, hanno avuto anche un’importante funzione di carattere sociale, dando lavoro e benessere a centinaia di persone, contribuendo così a rendere grandi i nostri territori ed a nome della comunità che mi onoro di rappresentare, non posso che essere loro infinitamente grata. Sono vicina alla famiglia in questo momento di profondo dolore». I funerali di Francesco Visotto saranno celebrati venerdì 15 febbraio, alle ore 15, nella chiesa della frazione di Brische il posto che l'aveva visto nascere e crescere e dove Visotto è rimasto fino al giorno della sua scomparsa.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

Torna su
TrevisoToday è in caricamento