Malore improvviso nella notte: il sorriso di Marco si è spento a soli 34 anni

Inutili i soccorsi, il cuore di Marco Montagner ha smesso di battere prima dell'arrivo in ospedale. Sotto shock amici e conoscenti. Era un grandissimo appassionato di sport

In foto: Marco Montagner (Immagine tratta da Facebook)

Montebelluna piange in queste ore la scomparsa, tragica e improvvisa, di Marco Montagner, designer meccanico conosciutissimo in paese grazie alla sua grande passione per lo sport.

Una notizia che ha lasciato senza parole non solo i familiari del 34enne ma tutte le persone che lo avevano conosciuto in questi anni. Nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 marzo un malore improvviso non gli ha lasciato scampo, cogliendolo nel sonno. Inutile l'intervento sul posto del Suem 118. Il cuore di Marco ha smesso di battere prima dell'arrivo in ospedale. Amici e conoscenti non riescono a darsi pace: nessun segnale, prima della notte scorsa, aveva fatto pensare che una tragedia simile potesse colpire un ragazzo tanto atletico e in salute. Designer meccanico per professione, Marco lavorava anche come istruttore alle piscine comunali Chiara Giavi di Montebelluna. Qui aveva iniziato diversi anni fa come istruttore di nuoto per poi specializzarsi nel fitness e nei corsi di idrobike che ha sempre portato avanti fino all'ultimo con grande passione e professionalità, guidando "gruppi" sempre più numerosi di partecipanti. Oltre al nuoto, Marco era anche un grande amante della corsa e aveva partecipato con grande entusiasmo a molte edizioni del palio di Montebelluna, come ricordano i membri dell'associazione "Il Pozzo" di Posmon.

Non appena la notizia della sua scomparsa ha iniziato a diffondersi in Rete, sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio lasciati da decine di utenti. Una giovane vita spezzata troppo presto da un tragico malore. Oltre ai genitori, Marco lascia la moglie Monica e tantissimi amici e colleghi. «Buon viaggio grande uomo - si legge in uno dei tanti messaggi comparsi su Facebook - mancherai moltissimo a tutti noi ma sappi che ti terremo sempre nel cuore come chi ha lasciato il segno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si risveglia dal coma e urla il nome della fidanzata morta

  • Pressione sanguigna: come monitorarla a casa

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento