Addio al Labrador "Lady": aveva salvato decine di persone

Malattia e vecchiaia si sono portati via il cane eroe dell’associazione "La Marca" di Caerano. L'anno scorso era stata premiata alle Fiere di Santa Lucia per il suo impegno

Il labrador Lady (Foto di Luca Casagrande da Facebook)

Ormai da diverse settimane zoppicava e si muoveva con grande difficoltà: ha provato a farsi forza ancora una volta e a restare affettuosa con tutti ma alla fine la malattia e la vecchiaia hanno avuto la meglio.

Il Labrador "Lady", cane eroe dell’associazione "La Marca" di Caerano, si è spento alla veneranda età di 16 anni. Da circa 4 anni si stava godendo la meritata pensione dopo una vita trascorsa al fianco dei soccorritori dell'associazione trevigiana e della Protezione civile. Nel settembre del 2018 era stata premiata alle fiere di Santa Lucia di Piave per il suo impegno decennale. Di colore nero ma con una macchia bianca all'altezza del petto, Lady è stata protagonista di tantissimi interventi che hanno aiutato a salvare decine di persone in difficoltà. Capostipite di quattro generazioni di labrador neri, ha continuato ad esercitarsi fino agli ultimi giorni nella palestra di via Lazzaretto a Caerano dove si allenano i cani eroi dell'associazione "La Marca". Nell'ultimo periodo ha sopportato dolori e acciacchi senza mai lamentarsi e alla fine, nelle scorse ore, si è addormentata per l'ultima volta. Un cane eroe difficile da dimenticare, non solo una mascotte ma un grande esempio di fedeltà e dedizione canina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento